La Chiave Segreta per l’Universo | Recensione e Trama Completa


*Questo post contiene link affiliati -  In qualità di Affiliato Amazon, ricevo un guadagno per ciascun acquisto idoneo.

Scritto in Libri per Bambini

TitoloLa chiave segreta per l’universo
Titolo OriginaleGeorge’s Secret Key to the Universe
AutoriLucy & Stephen Hawking
GenereFantascienza per bambini
Data di uscita2007
Età consigliataDagli 8 anni in poi
Numero Pagine220

Se volete scoprire davvero tutto sul primo libro per bambini scritto dal grande cosmologo Stephen Hawking e sua figlia Lucy, siete atterrati sulla pagina giusta!

Dopo aver letto, con grande piacere, il primo capitolo di questa avvincente saga, voglio condividere con voi le mie impressioni da vero appassionato di astronomia e spiegarvi perché tutti i bambini dovrebbero leggere questo bel libro di fantascienza! Buona Lettura!


Recensione


Da vero appassionato di astronomia e di libri per bambini, di certo non mi potevo perdere questo prezioso libro scritto da Stephen Hawking con l’aiuto di sua figlia Lucy.

Come forse già saprete, La chiave segreta per l’universo non è come tutti gli altri libri di narrativa che si trovano in circolazione. Il libro, infatti, oltre ad offrire una bella storia, leggera e scritta con un linguaggio molto chiaro, è anche un vero e proprio manuale di astronomia per i bambini della scuola primaria, con tante illustrazioni a colori che spiegano il funzionamento dell’universo!

Ma l’aspetto più interessante è il fatto che il libro tratti anche il tema dell’emergenza ambientale degli ultimi decenni e può essere senza dubbio un valido strumento per incuriosire e sensibilizzare i bambini su un argomento così importante. Se volete approfondire, vi consiglio di leggere l’interessante articolo di Cris Venneri dedicato al libro della piccola Greta Thunberg: Nessuno è troppo piccolo per fare la differenza.

Ma andiamo per ordine ed analizziamo insieme i diversi aspetti del libro, per capire se vale la pena acquistarlo per i propri bambini.

La storia

La storia, che potete approfondire in questo capitolo, parla delle avventure di George ed Annie che, grazie ad un potentissimo computer di nome Cosmo, possono aprire una finestra sull’universo e viaggiare alla scoperta di nuovi pianeti, stelle e buchi neri. Il prezioso computer, creato dal papà di Annie, è però in pericolo, perché qualcuno se ne vuole impossessare per realizzare i suoi sogni di potere.

Il racconto è semplice, avvincente e abbastanza incalzante e ricorda una di quelle storie ben strutturate dei cartoni animati per la televisione, che in breve tempo riescono a catturare l’attenzione dei bambini per tenerli lungamente incollati allo schermo. Non si può dire che la storia sia originale, ma è proprio la sensazione di leggere qualcosa di già visto e sentito che mette il lettore a suo agio e lo avvolge in una atmosfera di grande familiarità. Insomma, per farla breve, i bambini non si annoieranno.

I personaggi

Anche i personaggi del libro assomigliano molto a quelli di un cartone animato o di un fumetto, con caratteri ben delineati e sempre con qualche peculiarità o stramberia che li rende divertenti e memorabili. La storia, dunque, potrebbe svolgersi benissimo a Topolinia, un posto colorato e senza tempo, dove i buoni sono buoni e i cattivi, non sono poi così cattivi. Insomma, un’atmosfera positiva in cui i bambini possano coltivare in pace la loro curiosità per la scienza e per la conoscenza. Ma prendiamo in analisi in maniera più approfondita i personaggi più importanti.

PersonaggioCaratteri
GeorgeUn bambino con una grande passione per le stelle ed il suo più grande desiderio è quello di avere un computer tutto suo.
AnnieUna bambina inizialmente un po’ saccente e che, grazie al suo papà scienziato, sa davvero tutto sull’universo.
EricÈ un famoso astronomo che nel libro viene presentato implicitamente come l’alter ego di Stephen Hawking. È sempre molto sbadato e con la testa fra le nuvole; in genere non è un tipo che si arrabbia facilmente, ma durante il racconto avrà motivo per farlo.
Victor ErminÈ il professore di George ed in gioventù ha lavorato con Eric, ma qualcosa è andato storto nel loro rapporto. Nel libro riveste il ruolo del “cattivissimo” e pianifica di rubare il computer Cosmo per conquistare l’universo.
RingoIl classico bullo della scuola che molesta i bambini. In questo racconto diventa uno degli scagnozzi di Vermin
Carrarmato, Brufolo e LevrieroGli scagnozzi di Ringo
SusanÈ la mamma di Annie, che per gran parte della storia non appare se non nei racconti fantasiosi della bambina. Si materializza soltanto nella parte finale della storia per aiutare i bambini a recuperare Cosmo.
I Genitori di GeorgeUna coppia di ambientalisti che vivono una vita “ossessivamente eco-sostenibile” e che rendono quella di George un vero inferno.

Il Linguaggio

Come dicevo anche prima, il linguaggio è molto accessible per i bambini dagli 8 anni in poi, ma questo non esclude che avranno l’occasione di imparare nuovi termini, sia di uso quotidiano che tecnico-scientifico. Di seguito ve ne elenco alcuni che i bambini potrebbero non conoscere ed inserisco anche la definizione, in modo tale che se i vostri bimbi vi chiederanno il significato, non vi troveranno impreparati.

ParolaSignificatoPagina
ZufoloSi tratta di uno strumento a fiato in legno, molto rustico e simile ad un piccolo flauto.7
ConvolvoloPianta erbacea perenne, rampicante o strisciante11
GrufolareRiferito a maiali e cinghiali (nel racconto a Freddy, il maiale di George) quando avanzano con il muso a terra per cercare del cibo16
RimbeccareRibattere in modo pronto e vivace17
TallonareInseguire da vicino58

Illustrazioni e schede didattiche

Come dicevo più sopra, il libro è impreziosito dall’altissimo numero di illustrazioni e schede didattiche che offrono tante informazioni sull’universo ed il suo funzionamento.

Queste informazioni sono a volte collegate in modo diretto al filo narrativo, atre volte invece sono degli approfondimenti scientifici in una certa misura slegati ad esso. È importante dire però che tutte le schede sono chiare e comprensibili per bambini di 8-9 anni in poi e solo alcuni passaggi potrebbero richiedere un ausilio da parte di un adulto. Nel libro sono presenti:

1. Illustrazioni e schede didattiche in bianco e nero (37)

Nel libro sono presenti 37 illustrazioni e schede didattiche in bianco e nero, molto chiare e gradevoli da leggere. Non si può dire che il look sia particolarmente moderno (anzi, il gusto è un po’ anni 90), ma questo non influisce minimamente sulla loro leggibilità e godibilità! Ogni lezione è sempre corredata da una piccola grafica, foto o targhetta che la rende più interessante. Qui sotto potete vedere due foto che ho scattato alle due prime schede che appaiono nel libro.

illustrazioni e schede didattiche in bianco e nero - La chiave segreta per l'universo

2. Foto a tutta pagina a colori (32)

Si tratta di 32 pagine una successiva all’altra, ricche di foto realmente scattate per mezzo dei più potenti telescopi astronomici, o attraverso i celebri rover della NASA come ad esempio Spirit (2004). Io credo che soltanto questo gruppo di immagini, facciano di questo primo volume della serie, un pezzo da collezione che non può mancare nella libreria di ogni bambino ed appassionato di astronomia. Qui sotto potete vedere le prime due pagine della serie, con un bellissimo scatto ravvicinato del nostro bel satellite naturale, la Luna.

Scheda didattica a colori raffigurante la Luna- La chiave segreta per l'Universo

—> Ti potrebbe interessare: Libri per bambini di 8 anni, 9 anni, 10 anni, 11 anni

3. Nomi dei capitoli in grafica a tema spazio

È vero si tratta di un libro scritto dal grande Stephen Hawking, ma è pur sempre un libro di fantascienza destinato ai bambini. Proprio per questo motivo, il numero di ogni nuovo capitolo è reso divertente ed intrigante da una grafica a tema spazio e da un capolettera che assomiglia ad una di quelle antenne spaziali così come venivano raffigurate nei primi film di genere tra gli anni 50 e 70.

Numero capitolo e capolettera a tema fantascienza - La chiave segreta per l'universo

Riassunto Completo

George è un bambino che ama guardare il cielo, giocare con il suo maialino Freddy e ha dei genitori un pochino bizzarri; si tratta infatti di due ambientalisti sfegatati, sempre in giro per partecipare a qualche nuova manifestare e decisi a vivere una vita eco-sostenibile oltre ogni limite.

È per questo motivo che a casa del povero George non si possono usare le luci, ma solo candele di cera e tutto ciò che gli è permesso mangiare sono pappette vegane e succhi fatti in casa a base di frutta e verdura.

Il più grande sogno di George è quello di avere un computer tutto suo, ma i genitori, contrari ad ogni forma di tecnologia, non hanno nessuna intenzione di regalargliene uno. George così, malinconico, si accontenta di dedicarsi ad una delle attività che ama di più: guardare le stelle.

Un giorno, stando alla finestra, si accorge che il suo maialino Freddy è sparito e che sulla staccionata del suo giardino c’è un grande foro.

George, così, per andare alla ricerca del suo maiale, si ritrova nel giardino della casa dei vicini, che fino a poco prima credeva fosse da tempo abbandonata. Incurante dei rischi, si infila così in quella casa che scopre essere aperta e si ritrova davanti al suo porcello che scorrazza come una furia per tutte le stanze.

È in questo momento che George conosce la piccola Annie, una bambina dai capelli biondi e gli occhi azzurri ed il padre Eric, uno scienziato con la testa fra le nuvole ed una casa in perenne disordine.

In questa occasione, Eric mostra a George la sua più grande invenzione: Cosmo, il computer più intelligente del mondo! Una macchina altamente sofisticata, in grado di aprire una finestra sull’universo e vedere in diretta le sue meraviglie.

Eric, mette così in funzione il computer e mostra a George e ad Annie (quasi annoiata) alcune bellezze dell’universo: una nube di gas, il Sole e una cometa che finisce per schiantarsi sul vetro della finestra.

Il giorno dopo, George, nonostante abbia fatto la promessa di non raccontare a nessuno dell’esistenza del computer Cosmo, a causa di alcune vicissitudini, si ritrova a svelare l’elettrizzante avventura da lui vissuta al suo professore Victor Ermin (anche chiamato Vermin).

Al ritorno da scuola, George viene inseguito fino a casa da Ringo ed i suoi amici, una banda di teppistelli che non fa altro che molestare i bambini della scuola. Proprio davanti alla porta di casa, viene salvato da Annie che, indossando la sua tuta spaziale, si spaccia per un minaccioso alieno venuto da un altro mondo.

George ed Annie, approfittando del momento di solitudine, entrano in casa, si infilano una tuta spaziale ed utilizzano Cosmo per fare un viaggio nello spazio. Atterrano così su una cometa, dove iniziano ad ammirare prima la bellezza di Saturno (vedi immagine) e poi quella della Terra.

Illustrazione di Saturno e tutti gli altri pianeti  del sistema solare -  La chiave segreta per l'universo di Stephen Hawking

I due ragazzi però si trovano ben presto in seria difficoltà, poiché la cometa, riscaldata da Sole, inizia ad emettere potenti getti di gas e, come se non bastasse, vengono improvvisamente colpiti da uno sciame di asteroidi.

A salvarli all’ultimo momento sarà proprio Eric, che, su tutte le furie, proibirà a George ed Annie di vedersi nuovamente.

Nei giorni a seguire, i bambini si incontrano segretamente e George racconta ad Annie del fatto che la sua scuola abbia indetto un concorso scientifico, il cui premio in palio è un computer, il sogno a cui ambiva da molto tempo.

Intanto Ringo ed i suoi scagnozzi, sono in giro tra le case del quartiere per fare degli scherzi, quando si imbattono proprio nella casa del professor Vermin. L’uomo li accoglie in casa e, dopo avergli confidato di lavorare su un progetto che ha l’obiettivo di ricreare la vita per portarla su altri pianeti, chiede loro di consegnare sotto ricompensa una lettera anonima a casa di George.

Quest’ultimo, finito il suo periodo di punizione, si presenta alla porta di Eric, scusandosi per il comportamento irresponsabile. Accolto in casa, si ritrova a partecipare ad una conferenza astronomica in cui i più grandi scienziati del momento si sono riuniti per decidere se è più saggio investire le proprie energie per salvare il pianeta Terra dal disastro ambientale, oppure trovare un altro pianeta extra-solare su cui andare ad abitare. Tutti gli scienziati convengono che la migliore scelta è concentrarsi su entrambe le possibilità.

A fine conferenza, Eric riceve una lettera anonima, in cui gli viene segnalato un posto nel cosmo in cui è possibile che ci sia una pianeta abitabile come la Terra. Lo scienziato, preso dall’entusiasmo, aziona il computer e si fa tele-trasportare in quel punto del cosmo. Eric pensa così di andare incontro ad un pianeta, invece si ritrova ad essere risucchiato nelle vicinanze di un buco nero (nell’immagine, centro della galassia NGC 4261, proprio dove risiede un buco nero supermassivo, mezzo miliardo di volte più grande del sole.

Foto del Buco nero nel libro per bambini La chiave segreta per l'universo  di Stephen Hawking

George, intuisce che quella lettera è una trappola di Vermin ed utilizza Cosmo per raggiungere e salvare Eric. Il tentativo risulta però fallimentare, poiché lo scienziato è ormai troppo vicino al buco nero per non essere inghiottito. Eric farà appena in tempo a dire a George di prendere un libro in cui sono contenuti alcuni suoi appunti che spiegano come uscire da un buco nero. Quando il bambino torna sulla Terra si accorge che Cosmo è stato però rubato.

Il giorno avvenire è quello del concorso e George deve risolvere due problemi: salvare Eric e vincere il tanto ambito computer.

Il bambino si reca in tutta fretta a scuola per provare ad iscriversi al concorso e subito dopo racconta l’accaduto ad Annie, che nel frattempo era stata lontana da casa.

Annie, terrorizzata che il suo povero papà potesse essere risucchiato da un buco nero, chiama la mamma Susan e si dirigono verso la casa del perfido Vermin, dove riescono a intrufolarsi e riappropriarsi del computer che era stato sottratto.

George, Annie e Susan chiedono così aiuto a Cosmo che sembra però non riuscire a risolvere il problema e riportare Eric sulla Terra. George decide così di prendere gli appunti di Eric e di farli analizzare da Cosmo, che apre un portale sul buco nero che aveva risucchiato il povero scienziato.

Il Computer inizia così ad accelerare il tempo del buco nero che improvvisamente inizia a gettare fuori tutto quello che si era divorato in miliardi di anni di vita, Eric incluso.

Cosmo individua nel flusso di particelle che escono dal buco nero anche quelle di Eric che, quasi per magia, vengono ricomposte, rimportando lo scienziato sano e salvo sulla Terra.

Eric si complimenta con George per avergli salvato la vita e si dirigono in tutta fretta verso il concorso a cui George voleva tanto partecipare.

George riesce a partecipare al concorso con la sua presentazione chiamata “Cosmo, il computer più meraviglioso del mondo“, in cui spiega le bellezze dell’universo, l’importanza della scienza e di quanto sia necessario trovare una soluzione per salvare il pianeta Terra dal disastro ambientale. La giuria ed il preside rimangono colpiti e commossi dal discorso e il bambino vince il tanto agognato computer.

La stessa sera, le due famiglie si riuniscono per festeggiare la vittoria di George e passano una bellissima serata rigorosamente…a lume di candela. Arrivata la notta, George si infila nel suo letto e guarda una bellissima stella cadente che gli ricorda la sua avventura a cavallo di un vero asteroide.

Conclusione

Spero di avervi aiutato a capire il piccolo tesoro che si cela dietro questo racconto per bambini e vi voglio lasciare con una frase scritta da Lucy Hawking all’interno dei ringraziamenti; una frase che ho trovato molto commovente e che mi fa pensare a quanto sia vasto l’universo sopra di noi e a quanto sia infinito quello nel nostro cuore. Alla prossima…

“(…) Grazie al mio cosmico papà. È stata una grande avventura. Grazie per avermi dato la possibilità di lavorare insieme a te. Ha cambiato il mio Universo “

Lucy Hawking


Ti Potrebbe interessare…


libri per bambini di 2 anni

Libri per bambini di 2 anni | I 30 più Belli e Consigliati

Stai cercando un libro per un bambino di 2 anni? Ecco i più consigliati tra cui pop-up, favole della buonanotte, educativi, tattili, sonori e molti altro!

Foto di 2 bambini di 4 anni che leggono insieme

I 20 Libri Più Consigliati per Bambini di 4 anni

Scopri subito i 20 titoli più belli per bambini e bambine di 4 anni: favole, libri didattici, sulle emozioni, Montessori e da colorare!

libri per bambini di 3 anni

I 30 Migliori Libri per Bambini di 3 Anni | Consigli + Guida

Cerchi un libro per bambini di 3 anni? Ecco i più consigliati: Fiabe, Educativi, Sonori e Montessori, ricchi di temi importanti come l’amicizia e le emozioni!

libri per bambini di 5 anni

I 20 Migliori Libri per Bambini di 5 Anni | Narrativa e Didattici

Se cerchi un libro per un bambino di 5 anni, qui ti consigliamo le storie più belle e divertenti da leggere, libri didattici ed educativi e dei bellissimi pop-up!

libri per bambini di 6 anni

I 20 Migliori Libri per Bambini di 6 Anni | Le Prime Letture

Stai cercando un libro per un bambino di 6 anni? Ecco i migliori di narrativa, con testo in stampatello maiuscolo, favole, pop-up ed educativi! Buona Lettura!

Nessuno è troppo piccolo per fare la differenza - Greta Thunberg

Nessuno è Troppo Piccolo per Fare la Differenza: Greta Thunberg

Mancano solo 10 anni prima che il danno causato dal cambiamento climatico diventi irreversibile. Scopri il libro di Greta, scopri come puoi fare anche tu qualcosa per salvare il Pianeta Terra!

libri per bambini di 7 anni

I 30 Migliori Libri per Bambini di 7 Anni | Classici e Moderni

Stai cercando un libro per bambini di 7 anni? Ecco i titoli più consigliati e facili da leggere come prime letture! Narrativa, favole, istruttivi e di storia.

La Storia Infinita | Recensione e Riassunto Completo del Libro

Vuoi entrare nel mondo della Storia Infinita? Ecco la recensione, il riassunto, la lista dei personaggi, l’eta consigliata e le differenze con il film!

Paolo Mazzilli

Ciao sono Paolo, Blogger ed esperto SEO, con grande esperienza nel settore dell'organizzazione di eventi per bambini. Da alcuni anni mi sono appassionato in giochi per bambini di ogni tipo, ma con una maggiore attenzione per quelli "out-door". La mia missione è aiutare mamme e papà a trovare giochi ed attività divertenti e sicure per i loro bimbi!

Articoli recenti