Come Fare uno Spettacolo di Magia | Trucchi, Tutorial e Segreti


Scritto da Paolo Mazzilli ▪ in Animazione per Bambini

Volete creare uno spettacolo di Magia per adulti o per Bambini? Qui vi spiego come imparare la Micro-Magia e come trasformarla in un lavoro a tempo pieno. Buona Lettura!

Mani del mago con bacchetta e cilindro

Cari amici, in questo articolo voglio mettere insieme tutto ciò che ho imparato in oltre 10 anni di esperienza nel campo della Micromagia e degli spettacoli per adulti e bambini.

Questo articolo può essere un ottimo punto di partenza sia per chi vuole imparare il mestiere di Mago per diletto sia per chi lo fa per scopi professionali! Buona Lettura!

1. Cos’è la Micromagia

La Micromagia è un tipo di illusionismo che viene svolto con l’ausilio di strumenti di piccole dimensioni che possono essere visibili e non visibili al pubblico (gimmicks). Questi strumenti sono dotati di meccanismi e funzionamenti automatici che ne consentono l’utilizzo anche a persone senza esperienza.

Andando a leggere la definizione fornita da Wikipedia, ci rendiamo conto che la nota enciclopedia descrive la Micromagia come sinonimo di Closeup, ma nel tempo queste due forme di illusionismo hanno acquisito accezioni molto diverse tra loro.

Il Close-up, infatti, nonostante ricorra ad oggetti di piccole dimensioni, è un spettacolo svolto da un vero e proprio Mago professionista che realizza gli effetti di magia grazie a tecniche di manipolazione avanzate, che richiedono anni di esperienza.

Un Mago di Close-up è generalmente esperto in cartomagia (magie con l’ausilio delle carte) e magia con le monete e realizza i suoi trucchi per mezzo di “false prese” ed impalmaggi.

2. Crea la tua Identità di Mago

Mago con luci e fumo

Quando avevo la mia agenzia di animazione a Roma, mi capitava non di rado di ricevere proposte di collaborazione di Maghi, spesso anche molto bravi. Ma quelli che poi sceglievo di inserire nei miei eventi erano davvero pochi.

Il motivo sta nel fatto che molti di loro, purtroppo, non avevano creato un personaggio ed una identità forte per il loro spettacolo. Erano solo dei bravi esecutori, ma lo show non aveva un’anima.

In questo capitolo ci tengo a spiegarti come creare un personaggio indimenticabile che farà breccia nel cuore dei vostri spettatori.

2.1 Scegli il tuo Nome D’Arte

La scelta del proprio nome d’arte generalmente arriva in maniera molto naturale, ma ci tengo comunque a darvi pochi ma utili consigli.

  • Quando scegli il tuo nome d’arte immaginatelo scritto, così sarai sicuro che avrà anche un buon impatto visivo quando le persone lo leggeranno sui volantini, sul tuo sito internet o, perché no, sui manifesti!
  • Se possibile fai modo che inizi con lettere potenti e belle da vedere come la M (di Magia appunto), oppure la S (di Serpente).
  • Fai in modo che ricordi e che abbia qualche assonanza con parole che ricordano il mondo della magia, come le parole “incanto” e “Fantasia“.
  • Fai una ricerca approfondita per sincerarti che nessuno lo stia già utilizzando: devi essere unico!

2.2 Scegli il tuo Colore e Stile

colore e stile del mago - quattro cappelli diversi

Scegli un colore o una coppia di colori che ti seguirà in ogni aspetto che ti rappresenta come:

  • Il Logo del Tuo Nome
  • Il Logo del tuo Spettacolo di Magia
  • I tuoi indumenti
  • La tua valigia e i tuoi accessori

Per scegliere il colore secondario ti consiglio di usare siti come colorepuro che permettono di capire quali colori si abbinato meglio.

Non voglio invitarti ad essere scontato ma i colori della Magia sono generalmente il blu, il nero ed il viola.

2.3 Scegli la Tua Identity

Questo è un aspetto davvero molto importante, ma non te ne preoccupare troppo, perché per capire “che mago sei” avrai bisogno di tempo; piano piano avrai modo di aggiustare i dettagli della tua “Identity”.

Ti riporto di seguito una tabella che riporta le tipologie di maghi più richieste alle agenzie di animazione:

Tipologia di MagoDettagli
Mago ClassicoE’ il mago vestito di scuro con cilindro e bacchetta; Presta attenzione se scegli questa categoria, poiché molti clienti si potrebbero aspettare l’utilizzo di animali durante i giochi.
Questo mago, poiché troppo serio, è quello che si presta meno al campo della Micromagia,
Mago ClownE’ una via di mezzo fra un Mago ed un pagliaccio. E’ vestito con indumenti molto colorati e buffi ed è truccato in volto. La Magia è molto comica, contiene alcune gag stile “Slapstick” e non sempre va a finire per il verso giusto.
Questo spettacolo è idoneo per bambini dai 4 ai 7 anni.
Mago ComicoQuesto è il classico Mago di Micromagia, ma generalmente ha un maggiore contegno rispetto al Mago Clown e non è truccato in volto. E’ perfetto dai 5 ai 9 anni
Mago MedievaleQuesto Mago, con la sua lunga tunica (generalmente nera e rossa) ricorda il Maghetto Harry Potter e riscuote davvero tanto successo fra bambini ed adulti. Tutti i suoi oggetti di scena (vecchi libri, ampolle, gufi impagliati) ricordano il periodo medievale.

3. Scegli la tua Formula Magica in Rima

Ogni Mago ha bisogno di una formula magica che userà durante i suo spettacoli, specialmente quando dovrà essere aiutato dal suo pubblico.

E’ una buona idea dividere la formula chiave in 3 o più spezzoni, ciascuno dei quali sarà pronunciato dal Mago e poi ripetuto dai bambini.

Formula Magica Esempio:

Mago: “Lingua di Topo..”!

Bambini: “Lingua di Topo..!”

Mago: “Lingua di Capra..!”

Bambini: “Lingua di Capra..!

Mago: “Fai si che la valigia si Apra..!”

Bambini: “Fai si che la valigia si Apra..!”

Per creare altre formule magiche, vi consiglio di usare questo sito per trovare le rime.

4. Acquista i Tuoi Primi Giochi di Magia: Quali e Quanti?

Acquistare i primi giochi di Magia è davvero un’ esperienza entusiasmante, ma a volte non si sa proprio da dove partire.

Qui di seguito vi mostro i primi prodotti che ho acquistato io e che ho trovato davvero fondamentali per imparare il mestiere. Per creare un bello spettacolino di Magia, ve ne possono bastare anche solo 5-6.

GiocoDettagliVedi
Valigetta del MagoTutorialVedi Prodotto
Bacchetta che si rompeTutorialVedi Prodotto
Fazzoletto che sparisceTutorialVedi Prodotto
Change BagTutorialVedi Prodotto
Matita Zig ZagTutorialVedi Prodotto
La Sigaretta FantasmaTutorialVedi Prodotto

5. Crea la Struttura del Tuo Spettacolo

Una volta che avrete acquistato tutti i vostri giochi di Magia è arrivato il momento di iniziare a creare il vostro spettacolo! Ma come si crea da zero?

La prima cosa da fare è capire come funzionano i giochi seguendo in modo attento le istruzioni che potrete trovare all’interno.

Una volta fatto questo vi potrete concentrare sulla sua struttura e sulla presentazione dei giochi. Ricordatevi che un trucco di magia è di per se noioso ed ha una durata di pochi minuti. Starà a voi trasformare un semplice giochino automatico in un’ esperienza indimenticabile.

5.1 Sigla Iniziale e Presentazione

Come si fa con i grandi Show Teatrali e Televisivi, bisogna sempre aprire lo Spettacolo con una sigla.

Per realizzare la Sigla non dovrete fare altro che registrare un file audio con una Musica d’impatto e la vostra Voce che preannuncia quello che si svolgerà a breve. La presentazione è un momento molto delicato dunque vi consiglio di studiarla bene. Cercate di inserire alcuni elementi che possono incuriosire gli spettatore ed altri che abbiano un carattere comico.

Potete ad esempio ricordare dove sono le uscite di emergenza, dove sono le cinture di sicurezza e come comportarsi in caso di ammaraggio.

5.2 Gag della Valigetta

Non esiste Mago di Micromagia senza valigetta magica ed ora vedremo in che modo questo semplice accessorio vi permetterà di creare un’ apertura simpatica per il vostro spettacolo.

valigetta di giochi di Micromagia Vincenzo di Fatta con 21 giochi
Guarda su Amazon

La gag è molto semplice: Nel momento in cui andrete ad aprire la valigetta confesserete al pubblico di bambini che vi siete dimenticati le chiavi e che avete bisogno del loro aiuto e di un pizzico di Magia.

Invitate i Bambini a ripetere con voi la formula Magica che avete letto sopra per aprire la valigetta.

Aprite la valigetta creando la giusta suspense e fate improvvisamente vinta di trovare nella valigetta qualcosa di incredibile. Richiudetela di scatto, provocando un forte rumore. Mostratevi emozionati e scossi. Ripetete questa piccola gag per almeno 3 volte.

5.2 Gag della bacchetta

E’ molto probabile che alcuni di voi penseranno che questa gag sia davvero passata di moda e che i bambini già la conoscano.

Vi posso garantire che se eseguita in modo originale avrà comunque un effetto esilarante sul pubblico, specialmente con i bambini più piccoli.

bacchetta magica che si spezza -trucco di micromagia
Guarda su Amazon

Invitate un bambino sul palco (se è una festa di compleanno, il festeggiato) e ditegli che gli state per dare una bacchetta magica davvero potente che vi è costata “cinquecentomilaquattrocensessantaduemila” (cifra inesistente e sconclusionata), che deve essere maneggiata con molta cura.

Chiedete al bambino di fare “Giurin Giurello” e di promettere di non rompere la bacchetta magica. Il bambino farà il suo giuramento.

Fate il gesto di cedergli la bacchetta, ma all’ultimo momento ritirate la mano chiedendogli di fare nuovamente il giuramento.

Ripetete questa gag con il giusto ritmo per almeno 3-4 volte, portando il bambino allo sfinimento.

Alla fine sceglierete di cedergli la bacchetta magica, ma sarà in quel momento che la bacchetta si distruggerà inesorabilmente nella mano del bambino.

Portate a termine la gag permettendo al bambino di utilizzare la bacchetta magica che non si romperà più. Per sapere come funziona questo trucco guarda la istruzioni

5.2 Gag del Fazzoletto che Sparisce

Anche questo è un trucco di Magia molto classico, ma voglio condividere con voi il modo in cui lo proponevo durante i miei eventi per aiutarvi a renderlo molto più divertente. Ecco come si svolge.

Fazzoletto che Sparisce
Guarda su Amazon

Chiamate un bambino vicino a voi e mostrate il fazzoletto al pubblico raccontando che si tratta di un oggetto di estremo valore. Mentre vi dilungate sui motivi per cui questo fazzoletto dovrebbe essere così prezioso, fate finta che vi scappi un fortissimo starnuto e chiedete al bambino di tapparvi il naso.

Ripetete questa scenetta più volte finché lo starnuto diventerà incontenibile e accidentalmente vi soffierete il naso con il fazzoletto super prezioso. Se siete stati bravi a creare adeguatamente il Climax, questo scatenerà un grandissimo effetto esilarante.

A quel punto raccontate al bambino che il fazzoletto dovrà essere necessariamente lavato e poiché non avete a disposizione una lavatrice, trasformerete il bambino stesso in una lavatrice; chiaramente…con una formula magica!

Trasformato il bambino in una lavatrice infilerete il fazzoletto nel suo orecchio che magicamente sparirà dalla vista degli spettatori.

Azionate la lavatrice premendo il nasino del bambino e tirate fuori il fazzoletto dall’altro orecchio! Et Voilà!

5.3 Change Bag (o Sacchetto Magico)

La Change Bag (o sacchetto magico) è una specie di “infiniti giochi in uno”, poiché ti da la possibilità di trasformare quasi tutto in…quasi tutto!

sacchetto magico o change bag
Guarda su Amazon

Prendete 5 € dalla vostra tasca e datele al bambino. Ditegli innanzitutto di controllare la sacchetta per mostrare che “non c’è trucco e non c’è inganno”.

Ora ditegli di mettere i 5 € dentro la sacchetta e che nel caso in cui riuscirà a trasformarli in 50, se li potrà prendere e portare a casa.

Il bambino metterà i soldi nella sacca e lo inviterete a ripetere la formula magica in rima, con le modalità che vi ho spiegato sopra:

“Lingua di Topo, coda di Manta, trasforma Euro 5, in almeno cinquanta!”

A quel punto metterete la mano dentro il sacchetto e tirerete fuori 50 €, ma farete finta di non esservi accorti che il gioco ha funzionato e rimettere i soldi dentro, esprimendo il vostro dispiacere per il trucco non riuscito.

Il bambino, chiaramente, come tutti gli spettatori, non potrà fare a meno di far notare che invece il gioco è riuscito, metterà le mani nel sacchetto e ciò che tirerà fuori sono solo 5 €. Tutti rimarranno senza parole!

5.4 Matita che si Spezza

Questo è il trucco di Micro-Magia per eccellenza ed essendo il gioco abbastanza piccolo, dovrete essere bravi per renderlo ben visibile anche agli spettatori più lontani.

matita che si spezza - trucco di micromagia
Guarda su Amazon

Il gioco consiste in una scatolina in cui si inserisce una finta matitina di plastica; la scatolina è composta da 3 sezioni che possono essere disallineate tra loro, dando l’illusione che la matita sia spezzata. Una volta riallineate le tre sezioni, la matita uscirà intatta come prima.

Ecco come ero solito presentare il gicoo.

Dite ai bambini che quella scatolina ha un potere incredibile: è in grado di tagliare qualsiasi cosa esista nel mondo: alberi, case, barche.

Inserite la matita dentro la scatolina e invitate i bambini a ripetere la formula magica, che è la forza attrattiva di questo gioco.

Dunque invitate i bambini a trasformarsi in un karateka e al vostro via dovranno pronunciare le parole magiche “WATA’, WATA’ WATA“, abbassando ed alzando il braccio come per spaccare dei mattoni.

Vi accorgerete come questo gioco li entusiasmerà e come vorranno ripetere la formula più e più volte.

5.5 Sigaretta Fantasma

Questo trucco consiste in una sigaretta (finta) che viene inserita in un tubetto di plastica. L’effetto sarà quello che la sigaretta, una volta riaperto il tappino, si sarà rimpicciolita di almeno 5 volte. Incredibile!

sigaretta fantasma - gioco di micromagia
Guarda su Amazon

Raccontate ai bambini che purtroppo avete un amico che fumatore e che vorreste davvero che smettesse perché sapete quanto il fumo faccia male.

Per questo motivo avete inventato “L’asfarser” (che chiaramente non significa niente), un potentissimo strumento magico in grado di rimpicciolire qualsiasi cosa.

A questo punto basterà infilare la sigaretta nel tubetto ed il gioco farà tutto da se!

6. L’arte dell’illusionismo: Tecniche di Comunicazione

Per realizzare un bello spettacolo avrete bisogno di imparare come comunicare con un pubblico e con dei bambini.

Per fare questo vi consiglio di leggere il mio articolo “Come intrattenere i bambini“, prestando particolare attenzione al capitolo riguardante le “Tecniche di comunicazione

In ogni modo vi voglio dare alcuni consigli che riguardano in modo particolare la Magia e la Micromagia:

  • Quando maneggi gli oggetti di Micromagia, fai in modo che la mano li copra il meno possibile; Immagina ad esempio di dover utilizzare una scatolina: mostrala al pubblico tenendola in alto e stringendola solo tra pollice ed indice.
  • Se tieni un oggetto con la mano destra, è consigliabile indicarlo con la mano sinistra; questo per conferirgli importanza e dirigere l’attenzione del pubblico su di esso.
  • Effettuate movimenti chiari e non troppo veloci.
  • Mostrate il più possibile le mani, tenendole morbie ed aperte.

7. Acquista una Buona Cassa Audio

La qualità dell’audio è davvero un aspetto importante per il tuo spettacolo e ti sconsiglio di acquistare la prima cassa audio che trovi in offerta al negozio di elettrodomestici vicino casa.

Per approfondire l’argomento ti consiglio di leggere la mia guida in cui ti spiego quale cassa audio scegliere per il tuo spettacolo.

8. Ispirati ai Maestri

Per capire come muoversi e come rivolgersi al pubblico, ispirati sia ai maghi di Closeup (Derren Brown, Penn & Teller ecc..) che ai grandi illusionisti come ad esempio David Copperfield.

Vi consiglio anche di guardare alcuni Video del noto “Mago Pablo“, uno dei più noti illusionisti italiani con cui ho collaborato durante i miei eventi.

9. Quanto guadagna un Mago?

Se volete vivere di Magia, vi do una buona notizia. Un mago con poca esperienza e poco conosciuto ha un cachet di almeno 100 Euro per 40 minuti di spettacolo. I Maghi con con una buona esperienza ne guadagnano dai 150 ai 250 per la stessa durata. I Grandi illusionisti invece, prendono almeno 400-500 Euro a spettacolo.

10. Come Trovare lavoro come Mago

Se avete un buono spettacolo, trovare lavoro come mago sarà davvero molto semplice.

Preparate innanzitutto un video di dimostrazione della durata di 2-3 minuti in cui mostrate come fate e come lo fate.

Create anche un file PDF in cui elencate le seguenti informazioni:

  • Tipologia di Spettacolo
  • Durata delle Spettacolo
  • Età a cui è rivolto
  • Prezzo dello spettacolo
  • Le vostre disponibilità (se ci sono giorni in cui non siete mai disponibili)
  • Disponibilità e costo delle trasferte
  • Tipologia di indumenti indossati

A questo punto potrete contattare le vostre agenzie di animazione e spettacolo di zona per richiedere un colloquio conoscitivo.

Spero che questo articolo vi sia stato di aiuto per capire come organizzare uno spettacolo di Magia per bambini e per adulti. Per il resto, non mi resta che augurarvi in bocca al lupo!

Paolo Mazzilli

Ciao sono Paolo, Blogger ed esperto SEO, con grande esperienza nel settore dell'organizzazione di eventi per bambini. Da alcuni anni mi sono appassionato in giochi per bambini di ogni tipo, ma con una maggiore attenzione per quelli "out-door". La mia missione è aiutare mamme e papà a trovare giochi ed attività divertenti e sicure per i loro bimbi!

Recent Content