40 Giochi Divertenti da Fare in Due (Senza Niente o con Poco)


*Questo post contiene link affiliati -  In qualità di Affiliato Amazon, ricevo un guadagno per ciascun acquisto idoneo.

Giochi da fare in due - due bambini o adulti giocano insieme

Se state cercando dei giochi davvero divertenti da fare in due, siete atterrati senza dubbio sulla pagina giusta! In questo articolo vi proporrò tante idee attuabili in casa, in giardino, ma anche in macchina e a scuola!

La gran parte di questi giochi possono esser svolti in coppia, senza la necessità di alcun materiale: vi basterà infatti usare la vostra voce, le vostre mani ed il vostro corpo. Per altri, invece, avrete bisogno di carta e penna, una palla o poco altro.

Gran parte di questi giochi, grazie alla loro semplicità, possono essere svolti anche in videochiamata e a distanza e sono perfetti per bambini, ragazzi ed adulti.

Per ulteriori spunti, date un’occhiata ad altri giochi di gruppo e giochi da fare in casa. Buon divertimento!

In Casa

1. Centra la Tazza

Di cosa avete bisogno

  • 2 Tazze
  • Monete, palline o qualsiasi oggetto piccolo

Come si gioca:

Posizionate due tazze (o bicchieri) su un tavolo, una per ciascun giocatore. Procuratevi delle monete, palline o qualsiasi altro oggetto di piccole dimensioni che potete trovare in casa. Posizionatevi ora alla stessa distanza dalle tazze e, al via, provate a fare centro. Vince chi, a fine gioco, avrà infilato più monetine nel contenitore.

Suggerimenti:

Questo gioco può essere reso ancora più divertente in tanti modi diversi: aumentate ad esempio la distanza dalle tazze e provate a lanciare le monetine da bendati o dando le spalle al contenitore. Se volete, potete anche aumentare il numero di tazze e decidere quanti punti vale ciascuna di esse in base alla loro distanza rispetto ai due giocatori.

2. Il Mimo con gli oggetti

Di cosa avete bisogno:

  • Qualsiasi oggetto che avete in casa
  • Un po’ di fantasia

Come si gioca

Pensate al titolo di un film e cercate di mimarlo all’altro giocatore utilizzando non solo dei gesti ed i movimenti del corpo, ma anche 3 oggetti che trovate in qualsiasi stanza della casa. Se ad esempio volete mimare il film Harry Potter, potete scegliere una penna per simulare una bacchetta magica, una maglietta per simulare un mantello e una scopa per simulare il gioco del Quidditch.

Suggerimenti

Per rendere il gioco più difficile, potete impostare un limite di tempo entro il quale il primo giocatore dovrà scegliere il film, selezionare i 3 oggetti e mimarli; e il secondo dovrà invece indovinare di quale film si tratta. In questo caso, i due giocatori, non gareggiano uno contro l’altro, ma hanno l’obbiettivo di segnare il punto insieme. Si tratta dunque di un piccolo gioco di squadra ed uno dei migliori giochi da fare al chiuso.

3. Acqua, Fuoco, Fuochino

Di cosa avete bisogno

  • Di un oggetto da nascondere

Come si gioca:

Prendete un oggetto e nascondetelo in un punto a vostra scelta della casa. A questo punto il secondo giocatore dovrà cercare l’oggetto seguendo solo e soltanto queste 3 indicazioni da voi fornite: acqua, quando l’oggetto è ancora lontano; fuochino, quando l’oggetto si sta avvicinando; fuoco, quando è molto vicino e, eventualmente, potete aggiungere “fuochissimo”, quando l’oggetto è ormai sotto gli occhi del giocatore

Suggerimenti

Potete rendere il gioco molto più divertente sostituendo le 3 parole (acqua, fuoco, fuochino) con altre parole bizzarre o magari che fanno parte dal vostro dialetto.

4. Inscenate un film o un cartone animato

Di cosa avete bisogno:

  • Copione di un film

Come si gioca:

Prendete da internet il copione di un film o un cartone animato che vi piace molto e scegliete la parte che volete mettere in scena. Scegliete ora quale personaggio volete interpretare e prendetevi 10 minuti per studiarvi le battute. A questo punto potete iniziare a recitare e a dare vita al vostro film in casa. Se l’idea vi piace, potete registrare la scena con il vostro cellulare, per poi magari montarla con un software di video-editing. Non sarà solo un gioco molto divertente, ma anche un bel ricordo quando lo rivedrete fra qualche tempo.

Suggerimenti:

Date spazio alla fantasia e rendete tutto più intrigante scegliendo anche gli indumenti e gli oggetti di scena che volete utilizzare; se vi può aiutare, scegliete anche una musica di sottofondo.

5. Nascondino

Di cosa avete bisogno:

  • Niente

Come si gioca:

Uno dei due giocatori si posiziona in un punto chiamato “base”, chiude gli occhi e conta fino a 30 (anche di più se lo spazio a disposizione è molto grande). Il secondo giocatore corre a nascondersi in un posto che possibilmente gli permetterà poi di tornare alla base con una certa facilità. Una volta finito di contare, il primo giocatore va alla ricerca del secondo e non appena lo avrà identificato dovrà correre verso la”base”, toccare il muro e dire “Tana per + il nome del giocatore trovato“. Chi si nasconde, invece, per vincere la partita, dovrà cercare di far ritorno alla base e toccare il muro.

bambina gioca a nascondino

Suggerimenti:

In questo caso vi darò consigli inerenti soltanto alla sicurezza. Ricordate che la casa è un luogo pieno di spigoli ed ostacoli di ogni tipo, dunque vi consiglio di valutare con attenzione se il nascondino è il gioco più adatto per la vostra sicurezza. Se siete dei bambini, chiedete consiglio ai vostri genitori.

6. Battaglia con i cuscini

Di cosa avete bisogno:

  • Due cuscini
  • 1 letto
  • Musica (facoltativo)

Come si gioca:

Mettetevi in ginocchio e uno di fronte all’altro su un letto possibilmente matrimoniale. Afferrate i cuscini dal lato inferiore e, al partire della musica, cercate di colpire la testa del vostro avversario. Ogni volta che riuscirete a colpire la testa dell’avversario avrete acquistato un punto. Vince chi arriva a 10 punti.

Suggerimenti:

Prima di iniziare, rimuovete dai comodini eventuali abatjour o altri soprammobili che potrebbero rompersi. Valutate se ci sono lampadari molto bassi che potrebbero essere colpiti e identificate gli spigoli che potrebbero rivelarsi pericolosi.

Senza Niente

7. Cosa sto pensando

Il primo giocatore pensa ad un oggetto, un animale o a qualsiasi altra cosa e il secondo giocatore gli porrà delle domande per capire di cosa si tratta. Chi “pensa” potrà rispondere solo con “sì” o “no”, senza fornire nessun altro tipo di elemento o indizio.

Suggerimenti:

Potete rendere il gioco ancora più divertente e paradossale sostituendo il sì e il no con dei versi degli animali. Potete ad esempio fare il verso del maiale per dire “sì”, oppure il verso della scimmia per dire “no”. Se ne sentite la necessità, potete aggiungere anche altre risposte come “a volte” o “dipende”.

8. Obbligo o Verità

Questo è un gioco davvero perfetto da fare in due ed anche in questo caso non avrete bisogno di niente. A turno, uno dei giocatori sceglie fra le due opzioni: obbligo o verità. Nel primo caso, l’altra persona dovrà impartire un ordine di qualsiasi tipo, al quale lui non si potrà sottrarre. Nel secondo caso, invece, gli verrà posta una domanda molto personale, alla quale potrà rispondere solo e soltanto con la verità. Questo gioco è perfetto per due persone che hanno voglia di conoscersi meglio, ma che allo stesso tempo si fidano una dell’altra.

Suggerimenti:

Fate questo gioco solo e soltanto con qualcuno di cui vi fidate ciecamente e siate certi che non andrà a spifferare le vostre confidenze in giro.

9. Chi ride prima

Questo gioco è uno dei più classici ed intramontabili da fare in due ed è perfetto per chi si trova in luoghi in cui davvero non c’è disponibilità di spazio e di strumenti, come ad esempio in macchina, in treno o in aereo. Considerate che di questo gioco ne esistono due versioni leggermente diverse tra loro; scegliete quella che vi stuzzica di più.

Questa è la prima: posizionatevi uno di fronte all’altro ad una distanza molto ravvicinata e fissatevi negli occhi. Perde la sfida chi ride prima e chi per prima mostra i denti! Ma attenzione, ci sono delle regole: non si può distogliere lo sguardo, non si possono chiudere gli occhi e non si possono fare smorfie o boccacce per indurre l’altra persona a ridere

bambina ride

Nella seconda versione del gioco, le due persone possono invece trovare qualsiasi espediente (tranne il solletico) per far ridere il loro avversario.

Suggerimenti:

Come potete immaginare, questo gioco è sconsigliato con una persona influenzata poiché, a causa della distanza ravvicinata, con tutte le probabilità vi trasmetterà qualche indesiderato bacillo. È un gioco invece perfetto da fare a distanza ed in videochiamata.

10. Vero o Falso?

Entrambi i giocatori, a turno, racconteranno un aneddoto o una storiella che li riguarda e che abbia dei connotati curiosi, divertenti o incredibili. L’altro giocatore dovrà indovinare se il racconto è vero o falso e chiaramente vincerà chi ha identificato più “falsi” o più “veri”. Se volete rendere il gioco ancora più intrigante, potete scegliere di raccontare una storia vera, ma inserire uno più elementi falsi. In quel caso, chi ascolta la storia, dovrà indovinare quali sono i dettagli che non corrispondono alla realtà. Anche questo gioco può essere svolto davvero in qualsiasi luogo.

11. Imitazioni

Ciascuno dei 2 giocatori dovrà pensare ad una conoscenza in comune (un amico, un parente, una professoressa ecc..) ed imitarla nel modo di parlare ed nel modo di muoversi. Ma attenzione: è assolutamente vietato parlare di contenuti che potrebbero identificare in maniera inequivocabile la persona interessata. Se ad esempio pensate di imitare una maestra o professoressa di matematica, è assolutamente vietato fare riferimento alle equazioni, alle frazioni e ai numeri decimali.

12. 1,2,3 Stella!

Uno due tre stella è un gioco che spesso si fa in gruppo, ma è davvero divertente anche da fare in due persone. Se non lo conoscete, vi spiego come si svolge: un giocatore si gira verso un muro e dice lentamente “1,2,3 stella!“. In questo frangente, l’altra persona (posizionata ad almeno 5 metri di distanza) inizia ad avanzare, con l’obiettivo di toccare il muro e dire “Stella!” e vincere il gioco, senza però farsi vedere. Se chi conta riesce a sorprendere l’altro giocatore mentre avanza, quest’ultimo dovrà fare uno oppure due passi indietro. Un gioco semplice ma “ever green”.

13. Indovina la canzone

Ciascun giocatore, a turno, canticchierà un brano musicale, senza però dire le parole del testo, ma solo con le celebri sillabe “La La La…“. L’altra persona dovrà indovinare di che canzone si tratta e vince la persona che indovina più canzoni. Potete rendere questo gioco ancora più divertente (e anche un po’ bizzarro) in tantissimi modi. Potreste ad esempio decidere di cantare con il viso dentro una pentola o sostituire ogni nota con una sola parola: invece di cantare “La La La…”, canterete ad esempio “broccoli broccoli broccoli”. Un gioco davvero divertente e che risulterà ancora più esilarante se lo farete con una persona con cui avete una grande intesa.

Con le Mani

14. La Battaglia dei Pollici

Questo gioco è così popolare che non solo esistono dei tornei professionali a livello mondiale, come il Thumb Wrestling Championship nel Suffolk, in Inghilterra, ma ci sono anche in commercio dei piccoli ring “stile Wrestling” all’interno dei quali infilare i pollici e giocare in maniera avanzata. Il gioco è molto semplice: i due giocatori devono afferrare ciascuno la mano dell’altro, lasciando però i pollici in alto. L’inizio della gara è sancito da un conteggio alla rovescia in cui i pollici toccano il lato sinistro e destro della mano. Vince chi riesce a schiacciare il pollice dell’avversario rispettando le poche regole previste dal gioco; la regola principale è quella che, come nel braccio di ferro, non si possono piegare i polsi e che non si può staccare il gomito dalla superficie di appoggio. Qui in basso potete vedere il ring per la battaglia dei pollici.

Funtime Gifts- Guerre Pollice, Multicolore, 24cm,...
  • Lasciate che i Campionati...
  • Le regole sono semplici: chi...
  • 2 pollici… 2 Maschere… 1...

Ultimo aggiornamento il 2021-10-14 / In qualità di Affiliato Amazon, ricevo una piccola commissione per ciascun acquisto idoneo.

15. Carta, Forbici e Sasso

Questo gioco da fare in due non richiede nessuna abilità particolare, ma è tutta una questione di fortuna. Il gioco si svolge così: in apertura, come si usa fare nella celebre conta “pari o dispari”, gli sfidanti ondeggiano i pugni chiusi e dicono la frase di rito “bim bum bale giù” e subito dopo devono scegliere tra tre mosse: le forbici, che consistono in un dito indice ed un dito medio alzato; la carta, che consiste in tutta la mano aperta; e il sasso che consiste in un pugno chiuso. Se sceglierete “forbici”, vincerete contro la carta (poiché le forbici possono tagliare la carta). Se invece scegliete “carta”, vincerete contro il sasso, perché lo può avvolgere; e se infine sceglierete “sasso”, vincerete contro le forbici perché le schiaccia. Vince chi arriva a 10 punti.

16. Ombre Cinesi

Il teatro delle ombre cinesi è una forma d’arte che vanta un’antichissima tradizione. Inizialmente le ombre venivano proiettate per mezzo di figure in legno, ma oggi sono diventate di cuoio, dunque più leggere e facili da maneggiare. Nel tempo, la parola “ombre cinesi” ha sempre di più indicato delle immagini realizzate con le mani e su internet è possibile trovare tantissimi tutorial che insegnano come realizzare degli animali, persone ed oggetti davvero belli. Mentre vi cimentate in questa affascinante arte, non dimenticate di mettere delle canzoni cinesi rilassanti, caratterizzate dallo strumento musicale detto Guzheng.

17. In che mano è?

Questo è un gioco davvero semplice che generalmente viene fatto ai bambini quando gli si vuole dare un piccolo premio o regalo, ma si vuole creare un po’ di attesa ed aspettativa. Basterà nascondere un oggetto in una mano e chiudere entrambe le mani a pugno. Come molti giochi che si fanno con le mani, c’è una piccola filastrocca di rito che bisogna recitare prima di dare la possibilità all’altro giocatore di scegliere: “sottomano di papà dove sta qui o qua?”.

18. Cosa ho scritto?

In “cosa ho scritto” un giocatore utilizza le mani, il pugno o un solo dito per “scrivere” o “disegnare” qualcosa sulle spalle dell’amico. Generalmente si scrive una lettera alla volta e che prende tutta la grandezza della schiena. Chiaramente la stessa cosa può esser fatta su un braccio, su una gamba o sulla fronte.

19. Cinque o Dieci?

Il gioco è davvero semplice, ma può, in alcuni casi, avere un effetto davvero esilarante! Come si svolge? Le due persone fanno insieme un conto alla rovescia (3,2,1…) e al via devono decidere se dare il 5 oppure il 10 alla persona che hanno davanti. Come potete immaginare, non sempre entrambi i giocatori faranno la stessa scelta e dunque si creeranno delle scenette comiche in cui il primo giocatore darà uno schiaffo all’aria e l’altro giocatore sbatterà le mani sul braccio del primo. Un casotto!

20. Lo schiaffo

Non temete, nessuno in questo gioco dovrà schiaffeggiare nessun altro! Si svolge così: uno dei giocatori tende in avanti le mani aperte e parallele al pavimento, esattamente come se stesse portando un grande scatolone sulle sue braccia e dovrà ritrarre velocemente le mani affinché l’altro giocatore che si trova davanti a lui non riesca a colpirle con le sue. Fate attenzione a non imprimere troppa energia nello schiaffo per non rischiare di ritrovarvi con le mani rosse e gonfie.

21. Mi chiamo Enzo Lorenzo

Più che un gioco da fare in due, questa è una filastrocca con tante mosse e gesti da imparare a memoria. Può essere divertente per i bambini, ma si può rivelare utile anche per gli adulti, per tornare un attimo piccoli e provare la gioia di fare qualcosa senza senso. Questa è la filastrocca come la conoscevo io (romano de’ Roma), ma in rete ne girano davvero tante versioni diverse.

Mi chiamo Enzo Lorenzo,

Asciuga mani, asciuga,

Luglio, Agosto e poi poi poi…

Non son mele, ma son pere

io ti scatto un flash!

Blem blem blem blem, leccale leccale

Belm blem blem blem leccale leccale

cuore, amore, bocca quadrata, naso a patata,

ma tu, da me, che cosa vuoi,

biscottini alla bebè, mi congratulo con te

blem blem blem

In questa pagina trovate invece quella più diffusa.

Con Carta e Penna

22. Disegni fuori di testa

Preparatevi, perché questo gioco è tanto folle quanto divertente! Entrambi i giocatori dispongono di un foglio (su un supporto rigido come un quaderno o un libro) e una penna e si trovano uno di fronte all’altro. Impostate un timer con il cellulare ad 1 minuto e al partire del tempo mettete il foglio in testa ed iniziate a disegnare un soggetto a vostro piacere, mentre nel frattempo cantate una canzone. Allo scadere del tempo, dovrete mostrare il “capolavoro” realizzato all’altro giocatore che dovrà dire di che disegno si tratta. Quando io l’ho fatto per la prima volta, credetemi, non potevo smettere di ridere.

23. L’impiccato

Questo gioco stimola l’apprendimento di parole nuove; a seconda del grado di difficoltà della parola scelta, può essere adattato ad età diverse. Scegliete una parola e disegnate su un foglio tanti trattini quante sono le lettere che la compongono. Il giocatore dovrà proporre una lettera: se la lettera è effettivamente presente nella parola scelta, aggiungetela. In caso contrario, tracciate uno degli elementi che andrà a comporre il disegno dell’impiccato; generalmente sono circa 8: palo dell’impiccagione, testa, corpo, braccio sinistro, braccio destro, gamba sinistra, gamba destra. Dunque i giocatori avranno 7 possibilità di sbagliare lettera prima di provare a dare la soluzione ed indovinare la parola nascosta.

24. Nomi, Cose e Città

Nomi, cose e città è uno dei più classici giochi da fare con carta e penna: è adatto a bambini dagli 8 anni in poi e può essere svolto sia seduti per terra, sia seduti ad un tavolo. Il gioco si svolge così: estraete una lettera dell’alfabeto da un sacchetto. Ogni giocatore disegna una tabella sul proprio foglio composta da 3 colonne e almeno 10 righe. Ogni colonna corrisponde ad una delle seguenti categorie: nomi, cose e città ed in ogni riga verranno inserite le parole che fanno parte di quella categoria e che iniziano con la la lettera estratta. Il punteggio è solitamente calcolato con 1 punto per ogni parola trovata. Per rendere il gioco più coinvolgente, impostate un timer che segnali lo scadere del tempo a disposizione per ogni lettera.

25. Memory

Generalmente il memory è un gioco che si fa con delle tessere già pronte, ma se tutto ciò che avete è un foglio di carta ed una penna, può essere una buona idea realizzare un piccolo “memory fai da te.”

Vi basterà prendere un foglio A4 o un foglio di quaderno e piegarlo tante volte, fino a quando non avrete ottenuto tanti quadrati grandi circa 5 cm. Ritagliate ora i quadratini (se non avete le forbici piegateli e strappateli) ed utilizzate la vostra penna per realizzare almeno 20 coppie di disegni uguali tra loro.

Date sfogo alla vostra fantasia! Si può trattare di simboli, di parole, di nomi, di animali, ecc. Mischiate le tessere e disponetele sul tavolo a dorso coperto. Ciascun giocatore, a turno, dovrà girare due tessere, che dovrà subito voltare nuovamente qualora non siano uguali. Se invece riuscirà a trovare una coppia, potrà prendere le carte e avrà diritto ad un altro turno. Vince chi trova più tessere uguali. Se avete una stampate, date un’occhiata a questo memory da stampare che ho realizzato per voi!

26. Tris

Sono certo che tutti conoscerete questo gioco! Disegnate su un foglio una griglia 3×3 o 4×4 e ogni giocatore dovrà inserire a turno il proprio simbolo all’interno delle celle che può essere una X o un cerchio. L’obiettivo de gioco è quello di allineare 3 simboli uguali per orizzontale, verticale e diagonale.

27. Chi o Cosa Sono

Uno dei due giocatori scrive su un foglietto di carta il nome di un animale, di un oggetto o di un personaggio famoso. Il foglietto dovrà essere attaccato sulla fronte del secondo giocatore utilizzando del nastro adesivo. Questa persona dovrà porre delle domande per capire “cosa è”, ma le risposte possono essere sempre e solo “si” e “no”. Vi faccio un esempio: “sono un animale?”, “sono verde?”, “sono presente in casa?”, ecc.

Con la Palla

bambino gioca con la palla

29. Alfabeto della Palla

Questo è uno dei miei giochi preferiti con la palla da fare in due. Ecco come si gioca: scegliete innanzitutto una categoria, come ad esempio animali, frutta, colori, oggetti ecc.

A questo punto dovrete iniziare a passarvi la palla ma, prima di ogni passaggio, dovrete dire una parola che faccia parte di quella categoria e che inizi con la lettera dell’alfabeto successiva.

Se dunque sceglierete la categoria animali, prima di effettuare il prima passaggio dovrete dire un animale il cui nome inizi con la lettera A, come ANATRA. Chi riceverà la palla, potrà tirarla nuovamente solo dopo aver detto un animale con la lettera B, come BRUCO e così via.

Se uno dei due giocatori indugia a tirare la palla perché non gli viene in mente nessun nome, lo sfidante dovrà iniziare un conto alla rovescia della durata di 5 secondi. Se allo scadere del tempo non avrà tirato la palla, il punto andrà all’altro giocatore.

30. Chi fa più palleggi

I palleggi sono un buon modo per migliorare le proprie abilità con la palla. Potete fare dei palleggi di testa, con il piede e con il ginocchio. Ogni volta che cade la palle, la dovrete passare al secondo giocatore.

31. Palla Cieca

Questo gioco è perfetto per chi vuole stabilire una sintonia con il proprio partner di gioco e viene proposto anche in alcuni contesti di “Team Building” all’interno delle aziende. Per fare questo gioco sarà preferibile disporre però di un pallone abbastanza leggero come ad esempio un Super Tele. Ecco come si svolge.

Il primo giocatore ha gli occhi chiusi (o è bendato) ed ha le braccia in avanti come se stesse in procinto di abbracciare qualcuno. L’altro giocatore è invece posizionato a circa 5-6 metri da lui ed è quello che ha inizialmente la palla in mano. Quest’ultimo dovrà tirare il pallone tra le braccia del compagno di gioco che, nonostante non possa vedere, dovrà prontamente afferrarlo cone le braccia senza lasciarlo cadere.

Chi tira la palla dovrà fornire delle indicazioni a chi la riceve che gli permetteranno di capire quando è stato effettuato il lancio e il momento in cui la sta per ricevere.

32. Canestro!

Procuratevi un qualsiasi recipiente come una scatola, un cestino dei rifiuti (pulito) o, se ce l’avete, un vero e proprio canestro. Il gioco è molto semplice: posizionatevi ad una certa distanza dal vostro recipiente e cercate di fare centro. Chiaramente, ogni volta che farete centro, acquisterete un nuovo punto; vince chi guadagna più punti.

33. Palla a ostacoli

Realizzate un piccolo percorso ad ostacoli utilizzando gli oggetti che avete a disposizione; si può trattare di sedie, libri, scatole, tavoli e hula-hoop. Stringete la palla fra i piedi e cercate di seguire il percorso ad ostacoli saltando e senza mai farvela sfuggire. Vince chi riesce ad ultimare il percorso in meno tempo possibile.

34. Schiaccia Lettera

Questo gioco è una variante del famoso schiaccia sette ma, a mio avviso, anche più divertente. È perfetto da fare in giardino, al parco e in spiaggia. Prima di iniziare il gioco scegliete una “lettera proibita“, poi capirete in che modo vi sarà utile.

Ecco come si svolge il gioco: i due giocatori si passano una palla utilizzando le mani, proprio come si fa nella pallavolo. Ad ogni passaggio è necessario dire una parola a caso, ma non appena qualcuno ne dirà una che contiene la lettera proibita, il giocatore che riceverà la palla dovrà rispondere schiacciandola con energia e cercando di colpire l’avversario. Quest’ultimo dovrà cercare di evitare la palla o bloccarla saldamente con le mani. In caso contrario lo sfidante vincerà un punto.

Il gioco, oltre ad essere divertente, incentiva il pensiero veloce, poiché, in pochi secondi, bisogna stabilire se la parola detta contiene la lettera proibita. Se ti può interessare, guarda altri giochi da fare in spiaggia.

35. Passaggi con la testa

Un gioco semplicissimo, ma davvero stimolante perché spinge al miglioramento continuo. Prendete una palla e passatevela con la testa. Ogni volta che cade prendete nota di quanti palleggi siete stati in grado di fare. La sfida può andare avanti ogni volta che vi incontrerete con il vostro compagno di giochi.

In Giardino

36. Salto in lungo

Di cosa avete bisogno:

  • Piccoli oggetti per segnare delle distanze. Delle matite sono perfette

Come si svolge:

Utilizzate un oggetto per segnare un punto di partenza; da quel punto, a turno, saltate in avanti nel modo che vi è più comodo (a piè pari o aprendo le gambe). Segnate con un altro oggetto il punto in cui siete arrivati. Vince chi, dopo un certo numero di tentativi, riesce a compiere un salto più lungo.

37. Acchiapparella

Di cosa avete bisogno:

  • Niente

Come si svolge:

Se avete un giardino molto grande, questo è un gioco davvero perfetto. Ecco come si svolge: una persona conta fino a 60 secondi e l’altra nel frattempo si allontana per non essere presa. Il cacciatore, una volta finito il conteggio, dovrà rintracciare e rincorrere il secondo giocatore per catturarlo. Chi fugge può mettersi in salvo solo toccando la base. Il gioco è molto simile al nascondino.

38. Sumo Facile

Di cosa avete bisogno:

  • Di una corda o qualsiasi altro oggetto che possa delimitare un’area di gioco

Come si svolge:

Il Sumo è lo sport nazionale del Giappone ed è una forma di lotta corpo a corpo in cui i due avversari devono estromettersi dalla zona di combattimento detta dohyō. Potete replicare questo sport nel vostro giardino di casa, delimitando il campo da gioco con una corda. Prima di fare questo gioco è importante conoscerete le regole del Sumo:

  • Non si può colpire con la mano a pugno
  • Infilare le dita negli occhi
  • Tirare i capelli
  • Colpire le parti basse
  • Tirare calci al petto
  • Perdere il Mawashi, cioè il gigante perizoma (ma non credo questo vi interessi)
  • Piegare le dita all’indietro

39. Fare la Ruota

Di cosa avete bisogno:

  • Niente

Fare la ruota è un’attività che migliora l’equilibrio e fortifica i muscoli delle braccia. Al contrario di quanto pensino in molti, è un gioco che piace molto sia ai bambini che alle bambine e grazie al quale alcune persone potrebbero scoprire una certa predisposizione e amore per la ginnastica artistica.

40. Mosca Cieca

Di cosa avete bisogno:

  • Una benda o una sciarpa per coprire gli occhi

Come si svolge:

Questo gioco è molto spesso realizzato in gruppo, ma può essere svolto anche da due sole persone senza che il suo potenziale ne venga pregiudicato. Uno dei due giocatori avrà gli occhi bendati e dovrà cercare di acchiappare l’altro giocatore all’interno di un’area di gioco molto ristretta. Alcuni, prima di dare inizio alla partita, usano far girare il giocatore su se stesso per 3 volte, per fare in modo che perda l’orientamento e che tutto risulti più difficile. Io credo che il gioco sia già abbastanza difficile così e che non ci sia la necessità di aumentare ulteriormente la difficoltà.

Pe concludere

Spero di avervi aiutato a trovare i giusti giochi da fare in due che vi permetteranno di passare tanto tempo di qualità con i vostri amici. Per ulteriori informazioni e per segnalare eventuali imprecisioni mi potete inviare un messaggio per mezzo della pagina contatti. Alla prossima!


bambini giocano a Natale

25 Giochi d’Animazione per una Festa di Natale per Bambini

Ecco a voi 25 giochi d’animazione davvero divertenti per intrattenere i bambini ad una festa di Natale, suddivisi in statici, di movimento e musicali!

bambini che giocano seduti

25 Giochi Tranquilli da Fare da Seduti con i Bambini

Vuoi intrattenere un gruppo di bambini, ma non sai da dove iniziare? Entra e scopri subito 25 giochi tranquilli che i bambini potranno fare seduti!

Bambini giocano insieme a casa

20 Giochi per Bambini da Fare al Chiuso Facili e Divertenti

Sei alla ricerca di giochi per bambini al chiuso, ma non hai la più pallida idea di dove iniziare? Entra e scopri 20 attività originali da fare all’interno!

giochi da fare ad Halloween

20 Divertentissimi Giochi per Bambini da Fare ad Halloween

Ecco a voi 20 giochi per bambini da fare ad Halloween suddivisi in 3 categorie, da seduto, di movimento e musicali. Tante idee e contenuti da stampare!

giochi di gruppo da fare in spiaggia

35 Giochi Super Divertenti da Fare in Spiaggia e al Mare

Ecco 35 giochi di gruppo da fare con gli amici sulla spiaggia o in acqua, perfetti per bambini, adulti e ragazzi, con materiali di animazione o senza niente!

adulti intrattengono bambina in casa

Come Intrattenere i Bambini in ogni occasione | Giochi e Tecniche avanzate

Sei un animatore, una Baby-Sitter o una Super-Mamma? Ecco come intrattenerli in casa, al ristorante, durante una festa, ad un matrimonio oppure in viaggio!

Paolo Mazzilli

Ciao sono Paolo, Blogger ed esperto SEO, con grande esperienza nel settore dell'organizzazione di eventi per bambini. Da alcuni anni mi sono appassionato in giochi per bambini di ogni tipo, ma con una maggiore attenzione per quelli "out-door". La mia missione è aiutare mamme e papà a trovare giochi ed attività divertenti e sicure per i loro bimbi!

Articoli recenti