Il Fantasma di Canterville | Riassunto Breve e per Capitoli

Il Fantasma di Canterville, scritto nel 1887, è uno dei più celebri racconti brevi di Oscar Wilde ed è perfetto per un pubblico di bambini e di ragazzi.

Ciò che lo rende tanto appetibile ai giovani dai 9 anni in poi è lo stile umoristico e per certi aspetti grottesco, che nasconde però più di un significato profondo ed una morale.

In questo articolo troverete il riassunto breve e per capitoli, l’analisi dei personaggi e molti altri spunti che aiuteranno studenti e curiosi ad entrare meglio in questo divertente racconto di Wilde. Buona Lettura!

TitoloIl Fantasma di Canterville
AutoreOscar Wilde
GenereFantastico umoristico
Prima pubblicazione1887
IllustrazioniNo
Età consigliataDai 9 anni in poi (altri libri per 9 anni)
Numero di PagineCirca 49
Prezzo su Amazon (aggiornato)8,92 EUR
Voto7,5/8

Ultimo aggiornamento il 2022-11-16 / In qualità di Affiliato Amazon, ricevo una piccola commissione per ciascun acquisto idoneo.

Riassunto Breve

Il signor Hiriam B. Otis, ambasciatore degli Stati Uniti, acquista il Castello di Canterville in Inghilterra, nonostante sia stato avvertito dall’attuale proprietario Lord Canterville, che è infestato da un fantasma che non fa che terrorizzare i suoi abitanti. Si tratta del fantasma di Sir Simon che 300 anni prima, dopo aver ucciso la moglie, era sparito in circostanze misteriose.

Quando la famiglia entra nel castello nota una macchia di sangue sul pavimento e gli viene spiegato dalla governante, la signora Umney, che quella macchia, anche se pulita, non fa che riapparire.

Quando iniziano le apparizioni del fantasma, la famiglia sembra non provare alcun tipo di terrore: l’ambasciatore, come nulla fosse, gli consiglia un prodotto per lubrificare le sue catene, i gemelli lo attaccano con le cerbottane ed una notte lo terrorizzano con un fantoccio simile ad un fantasma. Quando Sir Simon tenta di spaventare la famiglia con una risata malefica, la signora Otis lo avverte che probabilmente non sta bene e gli consiglia dello sciroppo.

Dopo tante di queste beffe, il fantasma sceglie di ritirarsi e la famiglia torna a godersi il castello in totale libertà.

Virginia, la figlia di quindici anni, si imbatte accidentalmente nel fantasma, ormai triste e desolato.

Il fantasma racconta alla ragazzina che per vendetta è stato lasciato morire di fame dai fratelli della moglie e che solo lei, con il suo amore e con le sue preghiere, avrebbe potuto salvarlo dalla dannazione eterna.

Virginia accetta di aiutare il fantasma e per alcune ore sparisce con lui, entrando in un varco che porta probabilmente nell’oltretomba. La famiglia di Virginia si preoccupa a partono le ricerche in lungo e in largo, ma senza risultati.

Improvvisamente Virginia riappare in casa, tutta pallida e con uno scrigno pieno di gioielli tra le mani e conduce la famiglia verso una piccola stanza segreta del castello in cui trovano lo scheletro di Sir Simon legato ad un anello di metallo e con la mano verso una brocca d’acqua e un vassoio impolverato.

Quattro giorni dopo, in pompa magna, si svolgono i funerali di Sir Simon, dove è presente tutta la famiglia, Lord Canterville (ex-proprietario) e la signora Umney,

Virginia si sposa con il Duca di Cheshire e dopo la luna di miele va a trovare la tomba di Sir Simon dove lascia delle rose. Il marito le chiede cosa sia avvenuto quando è sparita insieme al fantasma, ma lei decide di mantenere il segreto.

Ti piacciono le storie di fantasmi? Scopri di più su Canto di Natale di Charles Dickens


Riassunto per Capitoli

Capitolo 1

Il signor Hiriam B. Otis, ambasciatore degli Stati Uniti d’America, è intenzionato ad acquistare Canterville Chase, ma tutti quanti, incluso il proprietario Lord Canterville, lo avvisano che il castello inglese è infestato dal fantasma di Sir Simon.

Si tratta di un fantasma che ama spaventare gli abitanti del castello, come fece con la sua prozia, con il reverendo Angus e sua moglie Lady Canterville.

Hiriam Lotis non crede però nei fantasmi e decide di acquistare comunque il catello in blocco, fantasma incluso.

Poche settimane dopo l’acquisto, l’ambasciatore si stabilisce a Canterville Chase, insieme alla moglie, la signora Otis, il figlio Washington, la figlia quindicenne Virginia e i suoi due gemelli.

Non appena entrati nel castello, la signora Otis nota una macchia di sangue sul pavimento e gli viene spiegato dalla signora Umney, la governante, che si tratta del sangue di Lady Eleanore de Canterville che fu uccisa nel 1575 da Sir Simon de Canterville.

Spiega poi che la macchina, dopo essere stata pulita, riappare puntualmente il giorno dopo. A quel punto, Washington, non credendo alle parole della donna, si inginocchia per terra e fa sparire la macchia in pochi istanti con il Detergente Paragon della Pinkerton.

In quel momento un lampo ed un tuono fanno svenire la povera governante, che poco dopo riprende i sensi e chiede un aumento di stipendio.

Capitolo 2

Durante la notte non accade nulla, ma al mattino seguente tutti devono costatare che la macchia di sangue è tornata li dove era e si convincono che forse la storia del fantasma era proprio vera.

La notte seguente, all’una in punto, il signor Otis viene svegliato da un rumore di catene e di passi e quando si alza per andare a vedere di cosa si tratta, si ritrova davanti un vecchio, con i capelli bianchi e gli occhi di fuoco.

L’ambasciatore, invece di spaventarsi consiglia al fantasma di utilizzare il lubrificante Sole Nascente della Tammany. Il fantasma, contrariato dall’affronto, prende la bottiglietta, la getta per terra e scappa via per il corridoio. Si rintana così in una stanzetta e pensa che in 300 anni nessuno l’aveva mai umiliato in quel modo.

Capitolo 3

La mattina dopo, quando tutti si incontrano a colazione, affrontano la questione del fantasma. Durante la settimana, nessuno viene più disturbato, ma la macchia di sangue inizia ogni giorno a cambiare colore.

Una domenica notte tutti vengono svegliati da un frastuono e quando scendono al piano di sotto si accorgono che un’antica armatura è caduta per terra e vedono il fantasma dolorante sul pavimento. I gemelli, come se non bastasse, lo attaccano con le loro cerbottane e l’ambasciatore gli punta il revolver intimandogli di alzare le mani. Il fantasma si dilegua e tenta un’ultima volta di spaventare la famiglia con la sua risata diabolica, ma la signora Otis gli fa notare che forse non si sente bene e gli consiglia di prendere lo sciroppo del Dottor Dobel.

Il giorno venerdì 17 agosto, il fantasma pianifica di spaventare nuovamente la famiglia, ma quando si avvia verso le loro stanze si ritrova davanti uno spettro terrificante con un cartello con delle strane iscrizioni attaccato al collo. Il fantasma così fugge terrorizzato dalla visione.

Il giorno dopo all’alba si ripropone di andare a parlare con il fantasma per cercare in lui un alleato contro la famiglia Otis, ma quando si avvicina per toccarlo, la testa cade per terra e si rende conto che non è altro che un fantoccio realizzato da loro per spaventarlo. Il cartello dice: FANTASMA DEGLI OTIS, unico e originale, diffida dalle imitazioni, tutti gli altri sono contraffazioni.

Il Fantasma giura che al canto del gallo avrebbe ucciso la famiglia, ma per sua grande sfortuna, il gallo quella mattina non canta.

Capitolo 4

Per cinque giorni, il fantasma, debole e stanco, decide di non uscire dalla sua stanza e pensa che le sue vittime non sono degne delle sue performance e decide di smettere di spaventarli e di far apparire la macchia di sangue.

Essendo però un fantasma, non può fare a meno di apparire nel corridoio una volta a settimana e farfugliare qualcosa dall’esterno della grande vetrata; vuole però fare tutto ciò senza perdere la sua dignità.

Il fantasma, per non fare rumore, accetta così di oliare le sue catene con il lubrificante Sole Nascente, ma nonostante gli sforzi, cade in alcuni tranelli organizzati dai gemelli, coma una corda tesa e una tavola imburrata e scivolosa.

Dopo questo affronto, decide di tentare una nuova vendetta contro i fratellini, inscenando il personaggio di Rupert il Temerario, il conte senza testa, che nel passato gli aveva assicurato grande successo. Quando però entra dentro la loro stanza una brocca d’acqua gli si rovescia in testa.

Il 19 settembre il fantasma riceve lo smacco definitivo quando viene terrorizzato dai gemelli con il classico “Buuu!” e decide di non fare più nessuna apparizione.

In quel momento tutti iniziano a godersi di più la vita nel castello, inclusa la piccola Virginia che passa le giornate con il suo pony ed in compagnia del giovane duca di Cheshire.

Capitolo 5

Pochi giorni dopo, durante una cavalcata, Virginia si strappa il vestito e per non essere vista dalla madre, passa davanti al Salone degli Arazzi dove scorge la presenza del fantasma, triste e avvilito.

Virginia, presa dalla compassione, entra nella stanza e inizia a parlare con il fantasma che inizia a parlare della sua storia e dell’omicidio della moglie, quasi giustificandosi. Virginia lo incolpa di avergli rubato i colori per dipingere la macchia di sangue.

Il fantasma poi spiega alla ragazzina che lei, piena di amore, può aiutarlo ad andare verso la morte e trovare la pace. Deve pregare per la sua animata e piangere per i suoi peccati. Sulla vetrata della biblioteca c’è infatti una profezia che dice:

Quando una fanciulla dai capelli d’oro strappar saprà
Una preghiera da labbra che peccati ha,
Quando il mandorlo inaridito fiorirà
E una piccola creatura le sue lacrime piangerà,
Allora sulla dimora la quiete scenderà
E a Canterville la pace tornerà.

Virginia accetta di aiutare il fantasma e dopo essersi presi per mano, vanno verso la parete che si dissolve e appare davanti a loro una grande caverna nera.

Capitolo 6

La signora Otis, non vedendo la figlia tornare, inizia ad allarmarsi e manda i figli a cercarla, ma senza risultati. A quel punto Otis si ricorda che pochi giorni prima aveva consentito ad un gruppo di zingari di accamparsi nel suo parco, ma una volta giunti sul posto scoprono che se ne sono già andati.

Otis e il Duca montano a cavallo e vanno verso la stazione di Ascot per chiedere se qualcuno avesse visto la bambina, ma, senza ottenere risultati, tornato al castello. Quella sera, in un clima di ansia e disperazione tutti si radunano a cena, ma nessuno sembra aver voglia di mangiare.

Quando l’orologio della torre suona la mezzanotte, lo scoppio di un tuono fa tremare la casa e una melodia soprannaturale si diffonde per la stanza. Improvvisamente in cima alle scale, appare Virginia pallidissima e con uno scrigno in mano che viene da accolta con gioia ed amozione da tutti.

Virginia guida la famiglia attraverso un varco che si è aperto nella parete e si ritrovano dentro una stanzetta dal soffitto basso dove vedono uno scheletro legato ad un anello con le dita protese verso una brocca d’acqua ed un vecchio vassoio e tutti capiscono qual era stata la tragica sorte del fantasma che, per vendetta, era stato lasciato morire di fame dai fratelli della moglie.

I gemelli notano dalla finestra che il vecchio mandorlo è rifiorito e Virginia realizza che Sir Simon è stato perdonato da Dio.

Capitolo 7

Quattro giorni dopo vengono fatti i funerali di Sir Simon in pompa magna, con una carovana trainata da 8 cavalli neri e la bara di piombo coperta da una grande drappo color porpora. Al corteo è presente tutta la famiglia Otis, la governante e Lord Canterville.

Il giorno dopo, l’ambasciatore dice a Lord Canterville che ha intenzione di donargli i gioielli presenti all’interno dello scrigno regalato dal fantasma a Virginia, ma l’uomo rifiuta la proposta, in quanto aveva acquistato il castello in blocco, insieme al fantasma e tutti i suoi averi.

Nella primavera del 1890 Virginia si sposa con il duca di Cheshire nella chiesa di St. George in Hanover Square.

Dopo la loro luna di miele, il duca e la duchessa si recano davanti alla lapide di Sir Simon, sulla quale avevano deciso di inserire solo le sue iniziali e i versi dipinti sulla vetrata della biblioteca. Virginia cosparge la tomba di rose e poi si dirige con il marito verso il presbiterio diroccato dell’antica abazia.

Il duca chiede a Virginia cosa sia successo quando è rimasta da sola con il fantasma, e la duchessa risponde che non può rivelare il segreto, ma che in quel momento ha capito quanto vale la Vita e cosa significa la Morte e perché l’Amore è più forte dell’una e dell’altra.

Il duca dice così a Virginia che può mantenere il segreto, ma che un giorno lo dovrà svelare ai loro figli. Virginia arrossisce e si commuove.


Trama

Il signor Hiriam B. Otis, ambasciatore degli Stati Uniti, acquista il castello di Canterville in Inghilterra, nonostante sia stato avvertito che è infestato dal fantasma di Sir Simon, il proprietario che improvvisamente scomparse dopo aver ucciso la moglie. L’ambasciatore entra nella lugubre residenza insieme alla moglie e ai 4 figli, ma quando il fantasma inizia a fare la sua apparizione, viene schernito e maltrattato dall’intera famiglia, con scherzi ed atteggiamenti sprezzanti. I due gemellini lo colpiscono con le loro cerbottane, gli rovesciano una brocca in testa e l’ambasciatore gli offre un lubrificante per oliare le sue catene. Sarà solo grazie alla dolce Virginia che il fantasma riuscirà a liberarsi delle sue catene e abbandonare il castello da lui infestato.


Personaggi

NomeDescrizione
1Hiriam B. OtisAmbasciatore degli Stati Uniti che acquista il Castello di Canterville. Repubblicano pragmatico e ottimista che inizialmente non crede nei fantasmi.
2Signora Otis – Lucretia R. TappenMoglie dell’ambasciatore. Anche lei ha un fare ottimista e pragmatico ed è la prima ad accorgersi della macchia di sangue nel Castello
3WashingtonFiglio Maggiore degli Otis – Un giovanotto biondo e di bell’aspetto apprezzato per le sue doti da ballerino
4I gemelliDue ragazzini simpatici ma pestiferi, soprannominati “Stelle e Strisce”. Saranno loro a dare più filo da torcere al fantasma
5VirginiaUna ragazzina di 15 anni dai capelli biondi e che ama andare a cavallo. Prende a cuore la storia del fantasma e lo aiuta a liberarsi dalle sue catene
6Lord CantervilleEx proprietario del Castello, è un uomo onesto e trasparente e riappare a fine racconto durante il funerale di Sir Simon
7Signora UmneyLa governante del castello che è stata tenuta dagli Otis anche dopo l’acquisto. Conosce il castello ed il fantasma molto bene e spesso sviene dalla paura.
8Sir Simon De CantervilleE’ il fantasma che infesta il castello di Canterville. 300 anni prima aveva ucciso la moglie e poi, per vendetta, era stato lasciato morire di fame dai fratelli di lei.
9Lady ElenoireLa moglie di Sir Simon che fu uccisa. Il fantasma la descrive come una donna inetta, incapace di cucinare e badare alla casa.
10Duca di CheshireE’ il giovanotto che poi sposerà Virginia. Dal racconto trapela un sincero amore nei confronti della ragazzina.

Morale

1. Il Valore del Pragmatismo

Gli Otis vengono dipinti con il classico stereotipo della famiglia americana, molto pragmatica e poco profonda, che crede solo ai prodotti che acquista e al loro “potere lubrificante”.

Dunque potrebbe sembrare una famiglia che non ha nulla da spartire con lo spirito di un assassino destinato a vagare per l’eternità in un castello maledetto. E forse è così.

Ma sarà proprio il loro pragmatismo a proibire alla paura di erigere un muro tra le loro vite e quelle del fantasma e a trattarlo come si farebbe con un qualsiasi altro inquilino rumoroso.

Questa bizzarra famiglia sembra davvero non avere alcun tipo di pregiudizio e riesce ad affrontare i problemi così come vengono: il rumore di catene non ti fa dormire? Basta usare un prodotto per lubrificarle! Il fantasma ha un ghigno malefico? Forse non sta bene, proviamo a risolvere con dello sciroppo.

L’atteggiamento degli Otis ci insegna ad abbandonare i nostri schemi mentali basati sulla paura e sull’odio e ad agire affrontando un problema alla volta, nella maniera più pragmatica possibile.

Ma c’è un altro aspetto molto interessante. E’ molto probabile che il solo pragmatismo non sarebbe stato abbastanza per liberare il fantasma dalla dannazione eterna. Per quello ci voleva l’amore e la profondità di Virginia.

Ma questo ci ricorda che ciascuno di noi è solo un anello di una lunga catena, o forse l’ingranaggio di un meccanismo più grande. E’ necessario fare la propria parte fiduciosi che il resto verrà da se.

2. La speranza

Sir Simon è un uomo che ha commesso un terribile delitto ed è morto di fame dopo una lunga agonia. E’ probabile che la sua anima sia stata divorata dal dolore e dai sensi di colpa. Dopo tanta sofferenza è difficile riprendere la retta via.

Eppure Sir Simon riesce a trovare la strada della redenzione attraverso le preghiere e le lacrime di una ragazzina di 15 anni.

Facendo un piccolo gioco di parole, Il Fantasma di Canterville insegna che la speranza è l’ultima a morire e che a volte è necessario aprire le porte a chi ci salverà dalla fine.


Guarda Film

Se Il Fantasma di Canterville vi è piaciuto, vi consiglio di guardare l’omonimo film di Paul Bogart del 1986, al momento presente in versione integrale su You Tube. Ricordatevi però che alcune parti sono state modificate per essere riadattate alle necessità del piccolo schermo; dunque, se siete degli studenti, non prendete spunto dal film per scrivere il vostro riassunto. Buona visione! Guarda il Film su You Tube.


Ti Potrebbe Interessare: Libri per Bambini, Libri per Ragazzi

libri di pasqua per bambini copertina

Libri di Pasqua per Bambini | 10 Bellissimi Titoli da Regalare

Qui troverete 10 libri sulla Pasqua perfetti per spiegare il senso di questa festività ai bambini della scuola d’infanzia e della primaria. Buona lettura!

dante per bambini - i 5 migliori libri per la scuola primaria

Dante per Bambini | I 5 Migliori Libri per la Scuola Primaria

Ecco a voi 5 libri per spiegare Dante Alighieri ai bambini: Inferno, Purgatorio e Paradiso, facili, con immagini e fumetti. Buona Lettura!

libri pop-up per bambini

I 25 Libri Pop Up per Bambini più Belli di Sempre

Ecco i 25 libri pop up per bambini più belli in circolazione: fiabe, storie, dinosauri, animali, natura, istruttivi e Natale. Uno spettacolo da sfogliare!

libri per bambini sul distacco dalla mamma

10 Libri per Preparare i Bambini al Distacco dalla Mamma

L’asilo sta per iniziare oppure state per ritornare a lavoro? Ecco 10 libri per preparare i bambini ad affrontare bene il momento della separazione!

Bambina arrabbiata

10 Libri sulla Rabbia per Bambini: Impariamo a Sconfiggerla!

La rabbia è una delle emozioni più difficili da gestire per i bambini. Entra e scopri 10 libri per aiutarli a superarla!

Libri sulla Befana

10 Libri sulla Befana da Leggere con i Bambini | Epifania 2022

L’Epifania è, subito dopo il Natale, una delle feste più magiche dell’anno! Entra e scopri i 10 libri sulla Befana più divertenti in assoluto!

Ultimi articoli