Visita Studios di Harry Potter – Recensione e Guida Completa


*Questo post contiene link affiliati -  In qualità di Affiliato Amazon, ricevo un guadagno per ciascun acquisto idoneo.

Visita agli Studios di Harry Potter

Sei curioso di sapere se vale la pena visitare gli Studios di Harry Potter a Londra? Non ti resta che leggere la nostra guida dettagliata in cui ti sveleremo ogni segreto!

Avevamo pianificato la visita ai Warner Bros Studio Tour di Harry Potter da un bel po’, ma purtroppo il lungo lockdown inglese ci ha impedito di muoverci per quasi 4 mesi di fila! Ma il peggio è passato: Boris Johnson ha dato il via all’apertura delle attività commerciali e dei musei anche all’interno, ed eccoci qui pronti con il nostro biglietto!

In questa guida vi mostreremo nel dettaglio tutto quello che abbiamo visto in questo posto a dir poco magico, oltre a condividere con voi alcune curiosità e consigli pratici che potrebbero esservi utili se deciderete di visitarlo!

Prima di iniziare, vi invitiamo a dare un’occhiata alla nostra incredibile caccia al tesoro a tema Harry Potter da stampare! Buona lettura!


Come arrivare ai Warner Bros Studio Tour di Harry Potter?

I Warner Bros Studio Tour di Harry Potter si trovano a Leavesden, a circa 30 km a Nord di Londra.

Come consigliato sul sito ufficiale, abbiamo raggiunto la fermata Euston della Northern Line e da lì abbiamo preso il treno che fa capolinea a Watford Junction (£6,00 – circa 40 min). Da qui, proprio all’uscita della stazione, siamo invece saliti a bordo della navetta, facilmente riconoscibile perché tappezzata di foto di Harry Potter. Il costo è di 3 pound a testa, ma ricordatevi che, come misura di prevenzione Covid, il bus accetta solo pagamento con contactless!

Una volta che vi sarete accomodati sulla navetta, il viaggio durerà meno di 15 minuti e in men che non si dica vi ritroverete davanti all’entrata dei Warner Bros Studio Tour, che, diciamolo, se dovessimo giudicarli dall’esterno non potremmo proprio dire che sono “belli”. 🤣

Costo del biglietto

Secondo questo sito, il biglietto d’entrata per lo Studio Tour di Harry Potter è uno dei più costosi al mondo, ed in effetti questo è proprio l’unico punto a suo sfavore! Il costo del biglietto per un adulto è di 54 euro, mentre per un bambino (5-15 anni) 44 euro. I bambini fino ai 4 anni non pagano l’entrata.

Qualora decideste di visitare l’attrazione, tenete a mente che i biglietti vanno prenotati per forza in anticipo. Per la prenotazione potete visitare direttamente il sito ufficiale, dove potrete non solo acquistare i biglietti, ma anche scegliere l’orario di entrata e prenotare l’audio-guida.

Guida Completa

Una volta scesi dalla navetta vi ritroverete, finalmente, davanti allo Studio Tour! Come vi abbiamo anticipato, dall’esterno l’edificio potrebbe sembrare un po’ anonimo e non particolarmente attrattivo, ma non vi preoccupate perché la magia avviene all’interno!

All’entrata dovrete prima passare per l’area controlli di sicurezza in cui controlleranno le vostre borse, vi faranno passare attraverso un metal detector e vi misureranno la febbre (questa è solo una delle misure di prevenzione anti-Covid19, oltre all’obbligo della mascherina e social distancing).

Drago all'entrata dei Warner Bros Studio Tour di Harry Potter

Una volta superati i controlli di sicurezza, vi ritroverete in una grande sala dove potrete fare una foto con la riproduzione di un drago gigantesco, oppure, se siete un po’ in anticipo, prendere un caffè. Quando arriverà il momento di entrare, vi basterà seguire le indicazioni.

Il Ripostiglio del Sottoscala

Incamminandovi, potrete ammirare la riproduzione del ripostiglio del sottoscala, ovvero la piccola camera di Harry quando viveva ancora nella casa dei suoi zii materni (4 Privet Drive). Pensate che molti degli oggetti di scena utilizzati per realizzare questa scenografia erano oggetti personali della scenografa, Stephenie McMillan.

La stanza di Harry Potter nel sottoscala ai Warner Bros Studio Tour di Harry Potter

In men che non si dica vi ritroverete in un’altra sala dove farete la fila; sui muri potrete dare un’occhiata ai poster dei vari film, osservando il modo in cui lo stile grafico è cambiato nel tempo.

Il tour continuerà con un’introduzione video che vi illustrerà alcune delle regole da seguire all’interno del tour, e il video si concluderà con un messaggio speciale da parte dell’autrice della saga, J. K. Rowling.

In seguito vi ritroverete all’interno di una sala cinematografica dove potrete guardare alcune interessanti clip in cui ritroverete Daniel Radcliffe, Emma Watson e Rupert Grint; quello che mi ha colpito è come, per i tre personaggi principali, questo posto sia stato una vera e propria casa per ben 10 lunghi anni.

Una volta terminato il video, tenetevi forti perché il sipario si alza ed ecco che, come per magia, apparirà proprio davanti ai vostri occhi la porta d’entrata alla Sala Grande di Hogwarts! É qui che arriva il bello.

La Sala Grande di Hogwarts

A questo punto l’emozione è davvero grande perché vi ritroverete all’interno della Sala Grande, dove è possibile sostare solo per 5 minuti; una guida rimarrà con voi per evitare che nessuno si soffermi per troppo al lungo.

La Sala Grande ai Warner Bros Studio Tour di Harry Potter

In questa sala potrete ammirare il delizioso banchetto, che, come ci ha spiegato la guida, inizialmente era fatto di cibo vero, ma la produzione si rese ben presto conto che questa modalità non era fattibile, in quanto il cibo dopo qualche ora iniziava ad emanare cattivo odore.

Alzando lo sguardo potrete notare che non c’è il soffitto! Quest’ultimo è stato infatti “aggiunto” in seguito, utilizzando una speciale tecnica cinematografica, in grado di farlo sembrare altissimo. La sala, inoltre, è così gigantesca che potrebbe ospitare ben 22 autobus a due piani e per costruirla ci sono volute più di 90 tonnellate di cartongesso.

Qui potrete anche ammirare il costume originale indossato da Daniel Radcliffe il primo giorno delle riprese!

Il Dormitorio, l’Aula di Pozioni e lo Studio di Silente

Una volta usciti dalla Sala Grande, il ritmo rallenterà incredibilmente e sarete liberi di esplorare una miriade di set diversi, così ricchi di dettagli da lasciare davvero a bocca aperta.

Se siete dei veri e propri Potterhead non avrete bisogno di alcun tipo di guida poiché sarete in grado di riconoscere ogni piccolo particolare, ma se non siete proprio degli appassionati, vi consigliamo di prenotare l’audioguida (in anticipo) oppure portarne una vostra. Ad ogni modo, in ogni angolo del percorso potrete trovare staff molto gentile e qualificato, pronto a svelarvi tutte le chicche e le curiosità che desiderate!

Studio di Albus Silente ai Warner Bros Studio Tour di Harry Potter

In questa parte del tour potrete ammirare il dormitorio dei ragazzi e l’incredibile studio di Silente, e, pensate, i quadri al suo interno sono stati tutti dipinti a mano e i volti appartengono allo staff che ha contribuito a creare questa incredibile saga!

L’aula di pozioni è davvero affascinante e ci ha colpito molto: pozioni, ampolle e pentole in ogni angolo! Il visitatore avrà inoltre l’opportunità di interagire con il set, basterà infatti premere un bottone, per attivare il movimento di alcuni mestoli che inizieranno a girare da soli! Al centro dell’aula potrete ammirare la minacciosa sagoma Severus Pyton, il professore di Pozioni e Difesa contro le Arti Oscure interpretato da Alan Rickman.

Aula di Pozioni ai Warner Bros Studio Tour di Harry Potter

Un simpatico ragazzo dello staff ci ha rivelato che per realizzare questa scenografia ci sono volute più di 500 ampolle contenenti piante secche, erbe, ossa di animali (prese da un macellaio locale) e finti animali in plastica; su ogni ampolla è presente un’etichetta scritta e fatta rigorosamente a mano!

La Foresta Proibita e La Banca dei Maghi

La Foresta Proibita viene menzionata per la prima volta nel primo libro della serie e Albus Silente mette in guardia gli studenti dall’avventurarsi al suo interno, ma voi non avete motivo di temerla…a meno che non siate aracnofobici! Ad un certo punto del percorso, infatti, appariranno alcuni ragni giganteschi che potrebbero mettere a dura prova chi teme queste creature!

La nostra sensazione è stata davvero quella di essere in una foresta magica: luci soffuse, nebbia e suoni terrificanti! A darvi il benvenuto all’interno sarà uno dei costumi originali di Rubeus Hagrid, con tanto di lampada alla mano.

Camminando lungo il percorso, potrete ammirare le radici di 19 alberi giganti, ciascuno dotato di un diametro di oltre 3 metri e mezzo! Ad un certo punto spunterà tra gli alberi la riproduzione di Fierobecco, le cui piume, pensate, sono state inserite ed incollate una ad una!

La Banca dei Maghi Gringott ai Warner Bros Studio Tour di Harry Potter

La sontuosità della Banca dei Maghi vi lascerà davvero a bocca aperta e stenterete a credere che quello che avete davanti a voi non sia vero marmo, ma cartongesso! Le dimensioni dell’ambiente contribuiscono a creare l’effetto wow. La guida ci ha svelato che per la Pietra Filosofale, però, le riprese degli interni della Gringott furono girati all’Australia House di Londra.

Qualche metro più avanti la stessa location può essere ammirata in una versione totalmente diversa, ovvero quasi completamente distrutta, proprio come la vediamo in Harry Potter e i doni della morte – Parte 2, quando Harry, Ron e Hermione scappano su un drago.

Sul fondo di questa incredibile scenografia, viene proiettato un drago realizzato in CGI che si avvicina minaccioso verso i visitatori e che improvvisamente sputa dalla bocca un getto di fuoco. É semplicemente straordinario come alcuni effetti speciali (luci, suoni e getti di fumo) permettano a questo elemento virtuale di interagire in modo credibile con il resto della scenografia.

Tenete a mente che questo momento del tour potrebbe spaventare i più piccolini. ❗

Hogwarts Express

A questo punto vi ritroverete proprio davanti all’iconico treno per Hogwarts, ovvero l’Olton Hall, lo storico treno a vapore numero 5972! C’è da dire che molte delle scene che si svolgono sul binario 9¾ sono state girate direttamente nella stazione di King’s Cross a Londra, ma per “Harry Potter e i Doni della Morte – Parte 2”, il binario è stato riprodotto proprio a Leavesden.

Paolo in posa davanti  all'Hogwarts Express ai Warner Bros Studio Tour di Harry Potter

Purtroppo, causa Covid19, non ci hanno permesso di salire al suo interno, ma ci siamo accontentati di dare una sbirciata nella carrozza dove Harry, Ron ed Hermione si incontrano per la prima volta e fanno subito amicizia!

Qui potrete fare anche una foto con il carrello delle valigie che scompare attraverso il muro, simile a quello che potete trovare anche alla stazione di King’s Cross a Londra, proprio affianco all’Harry Potter Store.

Io pronta per partire dal binario 9 e 3-4 ai Warner Bros Studio Tour di Harry Potter

Pausa al Backlot Café

A questo punto del tour potrete fare una pausa al Backlot Café per rifocillarvi; noi non avevamo nessuna intenzione di spendere cifre esorbitanti per del cibo di qualità media, così abbiamo deciso di portare un pranzo al sacco (biscotti Digestive🤣) e consumarlo nell’area esterna del Backlot Café.

Quasi dimenticavo, qui potrete anche provare la Burrobirra, ma dato il suo gusto a dir poco “inusuale”, se proprio decidete di provarla, vi consigliamo di dividerne un boccale con qualcun altro.

Nella parte esterna del Backlot Café vi ritroverete davanti alla riproduzione della casa di Harry Potter al numero 4 di Privet Drive nella quale potrete ammirare la stanza delle lettere, ricostruita nei minimi dettagli. Sempre in questa zona all’esterno, potrete ammirare anche l’autobus Nottetempo, il Ponte Coperto e la Ford Anglia blu dei Weasley.

Animatronics, Diagon Alley e il Castello di Hogwarts

Nella parte finale del tour, invece, avrete l’opportunità di visitare il laboratorio degli animatronics, la magica Diagon Alley e una riproduzione gigantesca del Castello di Hogwarts da lasciare a bocca aperta!

Io davanti al negozio di bacchette di Hollivander ai Warner Bros Studio Tour di Harry Potter
Pronta per acquistare la mia bacchetta 😂

Nella parte dedicata al making of potrete scoprire nel dettaglio come è avvenuta la realizzazione delle teste dei Goblin, i cui capelli e sopracciglia sono stati cuciti uno ad uno con dei peli di capra. Vi ricordate la scena all’interno della Banca Gringott in “Harry Potter e i Doni della Morte – Parte 2”? Beh, ci sono voluti addirittura 140 truccatori per riuscire a trasformare 60 attori in goblin in sole 4 ore di tempo!

La riproduzione del Castello di Hogwarts, invece, è servita per dare vita alle scene degli esterni in “Harry Potter e la Pietra Filosofale”; le riprese di ogni dettaglio del castello sono state combinate con effetti digitali, dando vita ad un risultato realistico e spettacolare.

Noi di GiocaGiardino in posa davanti al Castello di Hogwarts ai Warner Bros Studio Tour di Harry Potter

Il tour, della durata di circa 3 ore e mezzo, si conclude con un negozio di gadget di Harry Potter.

Attenzione, tenete a mente che quello che vi abbiamo raccontato è solo una piccola parte di quello che troverete nel tour, non potevamo di certo svelarvi tutto! Vi garantiamo che l’effetto sorpresa contribuirà a rendere la vostra visita ancora più divertente e magica!

Allora, è proprio bello come tutti dicono e vale la pena spendere così tanto per visitarlo?

Ebbene sì! Per i fan di Harry Potter questo posto è un vero e proprio must, da vedere almeno una volta nella vita! Avere l’occasione di camminare tra i set e le ambientazioni che ci hanno fatto sognare non ha prezzo. Ogni parte del tour è curata e ricca di incredibili dettagli e lo staff, composto da appassionati di Harry Potter (ovviamente!), è sempre pronto a rispondere a qualsiasi tipo di domanda o curiosità che vi venga in mente. Il costo è alto e di certo, a causa di questo, non vi verrà voglia di rivisitarlo a breve, ma siamo sicuri che ne rimarrete stupefatti.

Pro

  • Tour curato nei dettagli
  • Ricco di ambientazioni
  • Possibilità di fare una pausa pranzo a metà tour
  • Uso della fotocamera/videocamera consentito

Contro

  • Costo del biglietto
  • Location (un po’ fuori Londra)

Conclusioni

Cari amici, siamo giunti al termine di questo viaggio nel mondo del Warner Bros Studio Tour di Harry Potter! Per ulteriori consigli, informazioni, richieste di collaborazione o eventuali imprecisioni, inviateci un messaggio per mezzo della pagina contatti. Alla prossima!

Cris Venneri

Sono laureata in Scienze Linguistiche e della Traduzione alla Sapienza di Roma. Sin da piccola sono sempre stata attratta dall'arte e dalla natura. GiocaGiardino è un progetto che nasce da un profondo e radicato interesse verso il mondo dei bambini, della lettura e del gioco, unito all'intento di voler semplificare le scelte delle mamme e dei papà, attraverso una selezione attenta e coscienziosa dei prodotti consigliati. 

Articoli recenti