Come Riparare un Gonfiabile per Bambini | Guida con Immagini


*Questo post contiene link affiliati -  In qualità di Affiliato Amazon, ricevo un guadagno per ciascun acquisto idoneo.

Come aggiustare un gonfiabile per bambini

Se avete un gonfiabile per bambini nel vostro giardino o se lo usate per motivi professionali, prima o poi arriverà il momento in cui si bucherà o si scucirà.

In questo articolo vi mostro come riparare qualsiasi tipo di buco, strappo o scucitura in modo veloce e pratico. Questa è la tecnica che ho adottato per molti anni al fine di riparare sia i gonfiabili da giardino sia quelli professionali. Buona Lettura!


Materiali Necessari


  1. Toppe In Nylon o PVC
  2. Filo (incluso nel Kit di riparazione oppure da pesca)
  3. Colla Bostik plastica flessibile oppure per PVC (Guardali su Amazon)
  4. Lesina o ago ricurvo
  5. Forbici
  6. Cartavetra
  7. Sgrassatore o Alcool denaturato
  8. Pennello
Materiali necessari per aggiustare un gonfiabile per bambini

Procedura


1. Individuare il Foro

A meno che non si tratti di uno strappo grande e ben visibile è importante individuare il foro dal quale il gonfiabile sta perdendo aria. Per fare questo, basterà spruzzare sul gioco (gonfiato) dell’acqua e sapone. Nei punti danneggiati, vi accorgerete che l’aria produrrà delle tante bollicine. Una volta trovato il buco, cerchiate l’aria con un pennarello ben visibile.

1. Riparare un gonnfiabile - induvidua il buco spruzzando acqua e sapone sul gonfiabile

2. Pulire l’area

A questo punto è di fondamentale importanza pulire con attenzione l’area da riparare. Per fare questo, dovrete innanzitutto passare la cartavetra, facendo attenzione a non sfregare troppo per non creare abrasioni. Fatto ciò, dovrete sgrassare la zona interessata con dell’alcool denaturato ed aspettare 2-3 minuti che si asciughi. In genere non consigliamo di asciugare l’area con un asciugacapelli, poiché generalmente, al suo interno, si accumula della polvere che potrebbe depositarsi sul gonfiabile.

2. Riparare un gonfiabile - Passare carta abrasiva e lavare con alcool denaturato

3. Cucire l’area in caso di strappo

Se si tratta di uno strappo, potete ricucire l’area per mezzo di ago e filo; quello da pesca è spesso una soluzione molto migliore rispetto a quello fornito all’interno dei Kit di riparazione. Per cucire potete utilizzare un ago spesso e ricurvo, ma sarà tutto più facile se userete una lesina (guarda questa su Amazon). Grazie al sua manico in legno e al grande ago di cui è dotata, vi permetterà di bucare il nylon o il PVC con più facilità, realizzando così una cucitura precisa. Se il gonfiabile dovesse perdere ancora aria, potete passare allo step successivo, aggiungendo anche una pellicola in TPU.

3. Riparare un gonfiabile - cucire il taglio con lesina e filo

Qualora lo strappo si trovi in prossimità di aree particolarmente sottoposte a stress, come ad esempio la zona in cui i bambini fanno la fila per utilizzare gli scivoli gonfiabili, sarà importante realizzare dei punti molto più ravvicinati tra loro e testare accuratamente la sicurezza del gioco gonfiabile.

4. Applicare una Pellicola in TPU

Le pellicole in TPU (Guardale su Amazon) sono la migliore soluzione per i piccoli buchi, poiché sono incredibilmente elastiche e paradossalmente più resistenti dello stesso nylon e PVC. Vengono spesso usate per riparare anche i materassini per il mare, le isole gonfiabili, o altri gonfiabili per il mare per i bambini. Generalmente questo tipo di toppe sono fornite insieme ai gonfiabili stessi. Ricordate però che è fondamentale pulire la zona con molta attenzione! Una volta applicata la pellicola, vi consigliamo di passare un rullo in PVC per assicurarsi che aderisca perfettamente alla superficie e non rimangano bolle d’aria all’interno.

4. Riparare un gonnfiabile - Applicare la pellicola TPU

5. Applicare un Toppa in Nylon oppure in PVC

In questo caso c’è da fare un’ importante differenza fra gonfiabili da giardino e gonfiabili professionali. I primi, infatti, sono realizzati in nylon, mentre i secondi sono realizzati in PVC. Nel primo caso, potete utilizzare la colla Bostik (plastica flessibile), mentre nel secondo caso una colla per PVC. Spalmatela su entrambi i lati e aspettate 5 minuti, in modo tale che si asciughi leggermente. A questo punto potete applicare la toppa sul buco o sul taglio. Anche in questo caso, passate più volte il rullo in PVC per eliminare ogni grinza ed ogni bolla d’aria residua. Consigliamo di non utilizzare l’Attack poiché, essendo una colla molto acida, potrebbe danneggiare il materiale.

5. Riparare un gonfiabile - Applicare una toppa in nylon oppure in PVC

6. Poggiate qualcosa di pesante e lasciate asciugare

A questo punto potete poggiare sulla parte interessata una grande pila di libri o qualsiasi altro oggetto abbastanza pesante. Lasciate asciugare a temperatura media per 72 ore. Non sottovalutate l’importanza di lasciare il castello gonfiabile ad asciugare per tutta la durata consigliata.

6. Riparare un gonfiabile - Lasciare asciugare per 72 ore con un peso

Altri Consigli


Quando si acquista un gonfiabile da giardino (come quelli della Happy Hop, Action Air ecc..), potrebbe capitare che, dopo qualche mese di utilizzo, il gonfiabile inizi a perdere la sua naturale tensione, anche se apparentemente non ci sono né buchi né tagli. Questo avviene perché le cuciture si sono piano piano allargate; non è raro che che questo accada anche dopo pochi giorni di utilizzo.

In questi casi, purtroppo, non esiste una soluzione ottimale e definitiva. Il miglior rimedio è quello di accorciare il tubo di areazione per far in modo che entri molto più aria all’interno del gioco. Nell’immagine in basso, potete vedere il risultato finale.

tagliare il tubo in nylon del gonfiabile sgonfio

Ci tengo a sottolineare che questa soluzione ha un piccolo svantaggio: essendo il tubo del gonfiabile più corto, è molto più probabile che gli scossoni provocati dai salti dei bambini arrivino al motore, che in alcuni casi potrebbe addirittura staccarsi dal tubo stesso. In questo caso vi consiglio di assicurarvi che il motore sia bel collegato al tubo ed aggiungere alcuni lacci in più per renderlo ancora più saldo.

Conclusioni

Spero di avervi aiutato a trovare il metodo più corretto per aggiustare il vostro gonfiabile. Per ulteriori domande e richieste mi potete inviare un messaggio per mezzo della pagina contatti.

Paolo Mazzilli

Ciao sono Paolo, Blogger ed esperto SEO, con grande esperienza nel settore dell'organizzazione di eventi per bambini. Da alcuni anni mi sono appassionato in giochi per bambini di ogni tipo, ma con una maggiore attenzione per quelli "out-door". La mia missione è aiutare mamme e papà a trovare giochi ed attività divertenti e sicure per i loro bimbi!

Articoli recenti