5 Consigli Utili per Spiegare il Carnevale ai Bambini


*Questo post contiene link affiliati -  In qualità di Affiliato Amazon, ricevo un guadagno per ciascun acquisto idoneo.

Come spiegare il Carnevale ai bambini

Martedì grasso si avvicina e non avete la più pallida idea di come spiegare il Carnevale ai bambini.

Non disperate, perché siete atterrati proprio sulla pagina giusta!

In questo articolo vi proporremo cinque consigli diversi per spiegare ai bambini le origini di questa celebrazione e il suo vero significato.

Buona lettura!


1. Leggete un libro sulla storia di Carnevale

Come abbiamo spiegato nel nostro articolo sul perché leggere fa bene ai bambini, i benefici della lettura sono davvero tanti, dall’ampliare il vocabolario allo sviluppo delle capacità cognitive e di ascolto.

Leggere un libro è anche un buon modo per parlare ai bambini di argomenti che altrimenti si farebbe fatica a spiegare loro nel dettaglio, d’altronde non si può certo pretendere di sapere ogni cosa.

Ma più di tutto, potrete scoprire insieme il significato di Carnevale e tutte le curiosità che riguardano questa festa peculiare: a partire dall’etimologia della parola, che secondo Treccani.it deriverebbe dalla locuzione carne-levare, ovvero “togliere la carne”, fino ad arrivare alle sue antiche origini che si ricollegano a celebrazioni molto antiche, come quelle dei Saturnali al tempo degli Antichi Romani e quelle dionisiache del periodo classico greco.

Durante queste feste antiche, la dissolutezza regnava sovrana e tra il ricco e il povero non c’era più differenza. Tutti si dedicavano a scherzi, gozzoviglia e piaceri terreni di ogni tipo (a questo proposito, date un’occhiata agli scherzi da fare a Carnevale).

Alcuni ricollegano questa festa ai riti relativi alla fecondità della terra, che dopo il periodo invernale si risvegliava per la primavera.

Ed è proprio da questa sensazione di risveglio che nasce lo spirito di allegria del Carnevale, una festa che da sempre viene associata agli scherzi e alla rottura degli schemi.

Dopo il lungo periodo invernale, la terra e il regno animale rinasce, e così anche il popolo.

I bambini resteranno affascinati dallo scoprire quanto il rapporto tra i fenomeni naturali e gli antichi fosse profondo e costantemente dominato da un’aura di mistero e superstizione.

2. Coinvolgete i bambini

Come già saprete, i bambini imparano giocando ed è per questo motivo che, oltre a raccontare la storia delle origini del Carnevale, organizzare insieme attività e giochi stimolanti potrebbe essere utile per permettere loro di elaborare i concetti appena appresi.

Potreste pensare di dedicare un pomeriggio alla creazione di alcuni lavoretti di Carnevale, o addirittura ideare insieme un originalissimo costume fai da te di Carnevale.

Un esempio di lavoretto molto amato dai bambini sono i Cascarones, ovvero delle uova pitturate, svuotate del loro contenuto, riempite di coriandoli e poi richiuse con carta colla.

Si tratta di una tradizione messicana molto diffusa, proveniente probabilmente dall’Asia e che nel tempo si è estesa anche in tutta l’America. Questo lavoretto è davvero molto semplice e può essere realizzato dai bambini delle scuole elementari, ma anche più piccoli.

Altre idee di attività semplici e coinvolgenti per bambini un po’ più grandi potrebbero essere: un puzzle, un cruciverba oppure una tombola, tutti rigorosamente a tema Carnevale.

Importante: mentre svolgete queste attività, inframmezzatele con brevi spiegazioni per raccontare ai bambini come il Carnevale, nei tempi antichi, rappresentasse sì un periodo di festa, ma anche di rinascita: l’ordine veniva sovvertito solo temporaneamente, per poi ritornare alla normalità e al rispetto delle regole.

Durante i Saturnali e le feste dionisiache, infatti, le classiche convenzioni sociali non venivano semplicemente eliminate, ma proprio capovolte: tutti, anche gli schiavi, avevano il diritto di festeggiare, senza temere in alcun modo il loro padrone.

Come vedete, raccontare ai bambini le origini di questa festa buffa e divertente è un’ottima occasione per spiegare loro il rapporto tra le regole e le eccezioni.

3. Divertitevi con le filastrocche di Carnevale in rima

La filastrocca è una delle prime forme poetiche con cui i bambini vengono a contatto: si tratta di un componimento caratterizzato da un ritmo veloce, ricco di rime, assonanze o allitterazioni.

Leggere e imparare le filastrocche non è solo un buon modo per stimolare la memoria e le abilità cognitive, ma aiuta anche a rafforzare il legame tra chi le racconta e chi le ascolta.

Ma non solo, leggere e imparare le filastrocche di Carnevale permetterà ai bambini di elaborare i concetti appresi e interiorizzare ancora di più questa particolare festa.

Per approfondire, date un’occhiata alla sezione dedicata alle filastrocche di Carnevale in rima, dove troverete tanti componimenti inediti e da stampare.

coriandoli-coriandola_ESEMPIO

4. Organizzate una caccia al tesoro

Organizzare una caccia al tesoro è un’ottimo modo per far divertire un gruppo di bambini e al tempo stesso testare le loro conoscenze su questa divertente festa. Tutto quello di cui avrete bisogno sono degli indizi e degli indovinelli e, ovviamente, un tesoro.

Tutti aman Carnevale, perché ogni scherzo vale, ma sapresti un po’ chiarire, la parola che vuol dire?

(Levare la carne)

Per approfondire, date un’occhiata alla nostra caccia al tesoro di Carnevale (gratuita) completa di indizi! In alternativa, date anche uno sguardo ai giochi da fare ad una festa di Carnevale.

5. Ideate uno spettacolo dei burattini

Carnevale è un’ottima occasione per parlare ai bambini della Commedia dell’arte, una forma di spettacolo nata in Italia nel Cinquecento.

I bambini resteranno affascinati dal fatto che la performance degli attori della Commedia dell’arte si basasse in gran parte sull’improvvisazione; gli attori, infatti, non facevano affidamento su veri e propri copioni, ma solo dei canovacci, sui quali erano delineate indicazioni generiche.

Le maschere della commedia dell’arte avevano delle caratteristiche fisse che influenzavano il loro comportamento, per esempio, Arlecchino, maschera bergamasca, era il servo imbroglione, sempre affamato; Pulcinella, invece, era un servo spesso malinconico, in cui si mescolavano castronaggine e saggezza popolare.

Una volta forniti i bambini di un minimo di background culturale e storico, potrete procedere alla messa in scena di uno spettacolo dei burattini, utilizzando, magari, proprio le maschere classiche.

Subito dopo, potreste chiedere ai bambini di mettersi in gioco improvvisando a loro volta uno spettacolo, basandosi solo su alcune linee guida generiche.

Per approfondire, date un’occhiata al nostro articolo su come fare uno spettacolo dei burattini in cui troverete tanti consigli pratici.

Per concludere…

Cari amici, siamo giunti al termine di questa carrellata di consigli su come spiegare il Carnevale ai bambini. Spero che i nostri spunti vi siano utili per rendere il Carnevale dei vostri piccoli ancora più divertente e…pieno di significato. Per commenti e domande, contattateci tramite la nostra pagina contatti. Nel frattempo, alla prossima!


Ti potrebbe interessare…

truccabimbi facili veloci copertina

TruccaBimbi Facili | 40 Idee Veloci per chi Non ha Tempo

Ecco 40 truccabimbi facilissimi per truccare tanti bambini: farfalla, unicorno, Spiderman, lupo, principessa, gatto e molti altri! Per maschio e femmina.

addobbi carnevale fai da te copertina

Addobbi Carnevale Fai da Te | 30 Idee Facili ed Originali

Ecco 30 idee per le vostre decorazioni di Carnevale fai da te: festoni, palloncini, allestimenti per la tavola e molto altro. Buon Carnevale!

filastrocche di Carnevale copertina

12 Filastrocche di Carnevale in Rima | PDF da Stampare

Ecco 12 Filastrocche sul Carnevale facili da ricordare! Sono perfette per la scuola dell’infanzia, ma anche per la classe prima! Buon Carnevale!

locandine di carnevale da stampare

Locandine di Carnevale | Compila e Stampa Gratis (Facile!)

Ecco a voi 3 locandine e volantini di Carnevale in formato PDF che potrete compilare con le vostre informazioni e stampare gratuitamente. Facile e veloce!

lavoretti di carnevale per la scuola primaria

Lavoretti di Carnevale | 40 Idee Facili per la Scuola Primaria

Ecco 40 lavoretti fai da te da fare a Carnevale con i bambini dalla prima elementare in poi! Bottiglie, carta, piatti e altri materiali di riciclo.

idee costumi di carnevale per bambini fai da te

Costumi di Carnevale | 40 Idee per Bambini Facili e Fai da Te

Ecco a voi 40 idee di costumi di Carnevale fatti in casa per i vostri bambini: animali, personaggi, oggetti! Tutti originali e facili da realizzare!

Cris Venneri

Sono laureata in Scienze Linguistiche e della Traduzione alla Sapienza di Roma. Sin da piccola sono sempre stata attratta dall'arte e dalla natura. GiocaGiardino è un progetto che nasce da un profondo e radicato interesse verso il mondo dei bambini, della lettura e del gioco, unito all'intento di voler semplificare le scelte delle mamme e dei papà, attraverso una selezione attenta e coscienziosa dei prodotti consigliati. 

Articoli recenti